IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Caccia, anche il Pdl insorge: “Ripristinare subito il calendario venatorio”

Liguria. “E’ una decisione assurda ed un fatto molto grave perché i cacciatori oggi si trovano ad aver pagato il tesserino venatorio senza avere la possibilità di andare a caccia e questo non è accettabile”. Così i consiglieri regionali del Pdl Marco Scajola e Luigi Morgillo sulla sospensione del calendario venatorio in Liguria da parte del Consiglio di Stato.

“Noi chiediamo – continuano i due esponenti del Pdl – che venga ripristinato immediatamente il calendario venatorio in Liguria per dare la possibilità a queste persone di avvalersi di un loro diritto. L’unica cosa da fare, come atto rappresentativo ed a testimonianza della buona fede e bontà lavoro svolto dal Consiglio Regionale, sarebbe quello di ripresentare, pari pari, il calendario contestato dal Consiglio di Stato”.

Scajola e Morgillo proseguono: “Non si capisce, diversamente, cosa potremmo migliorare e modificare dopo che anche il Tar aveva sentenziato che tutto andava bene così. Alla fine in questo Paese viene da pensare che su certi temi anche le istituzioni più importanti siano condizionate dalle lobby ambientaliste ed animaliste”.

“Stiamo parlando di una normativa votata con responsabilità e serietà da parte del Consiglio regionale. Una normativa che garantisce le esigenze di chi ha a cuore il nostro territorio. Spesso su questo tema non si tiene nella corretta valutazione la posizione dei cacciatori, categoria spesso bistrattata e trattata con pregiudizio e che invece ha sempre dimostrato di aver a cuore la tutela dell’ambiente e del territorio. Quanto sta accadendo da seguito a trattamenti discriminatori che avranno anche ripercussioni pensati in futuro sotto il profilo della perdita di fondi economici. Nel totale rispetto delle regole e dell’ambiente crediamo tutto ciò sia ingiusto visto che si privano i cacciatori di poter esercitare in maniera accettabile la caccia sul territorio ligure penalizzando una categoria che porta economia alla nostra Regione ed al nostro Paese” concludono Scajola e Morgillo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Ermes
    Scritto da Ermes

    Sig. Terzio il TAR non deve sentenziare un cavolo ha rigettato il ricorso perchè il calendario è in regola, è ora di finirla di diffondere notizie false per vostro uso e consumo, i vostri dati non sono attendibili per nulla, i vostri esperti biologi si perdono costantemente nei boschi che frequentano da anni, state rovinando il paese con l’appoggio di molti politici in cerca di gloria e di voti.

  2. Scritto da Terzio

    To’, il PDL contro la magistratura… questa è nuova!!!!!!

    dopo che anche il Tar aveva sentenziato che tutto andava bene così— Ma cosa raccontate??????? Dov’è che il Tar avrebbe sentenziato che “andava tutto bene così”!????!?!? DOVE!?!?!?! Il TAR NON HA ANCORA SENTENZIATO, PER IL SEMPLICE FATTO CHE IL GIUDIZIO DI MERITO NON C’è ANCORA STATO!!!!!! Il tar semplicemente non ha concesso la sospensiva, come invece ha fatto il consiglio di stato… ALTRO CHE SENTENZIARE CHE ANDAVA TUTTO BENE!!!!! MA COSA RACCONTATE?!?!?

    viene da pensare che su certi temi anche le istituzioni più importanti siano condizionate dalle lobby ambientaliste ed animaliste— Sì certo, invece le giunte regionali, quelle che approvano i calendari venatori, esse invece non sono condizionate per niente dalla lobby venatoria nè dai consiglieri regionali dichiaratatemente cacciatori, vero???? In quel caso i condizionamenti non ci sono affatto, vero????

    Ma ovviamente non stupisce che per dei consiglieri del PDL la magistratura sia condizionata da qualcuno: per gli esponenti del pdl la magistratura è sempre condizionata… a volte dai comunisti, a volte dagli animalisti, prossimamente dagli extraterresti e via andare.

  3. Scritto da carlitos

    Gli ambientalisti perché non vanno a pulire le campagne tra un ricorso e l’altro?

  4. Scritto da fulvio12

    Bellissime parole in futuro le potete tramutare in fatti, usando la Politica con la P maiuscola per disciplinare un regolamento Nazionale Intoccabile e magari rispettoso e conforme alle direttive Europee ed eliminare, anche se a Vostro malincuore Calendari Venatori Regionali e Provinciali
    ? E spiegare agli ambientalisti che, giustamente devono ,e guai a chi glielo impedisca, fare il loro,ma evitare anche loro di prenderci in giro.