IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Banca Carige, Montani nuovo amministratore delegato. Castelbarco: “Primo passo verso rinnovamento”

Genova. Il nuovo amministratore di Banca Carige è Piero Luigi Montani. E ‘una delle decisioni prese oggi dal consiglio di amministrazione, riunito oggi sotto la presidenza di Cesare Castelbarco Albani, che ha approvato con voto unanime alcune delibere che riguardano la composizione del cda, oltre ad esprimere indicazioni su argomenti di pertinenza della partecipata Carige Assicurazioni S.p.A.

“Tutte le delibere sono state assunte nel pieno rispetto delle indicazioni dell’organo di vigilanza emerse in seguito all’ultima visita ispettiva e al fine di dare pieno adeguamento a tali linee di indirizzo”, rende noto la Banca.

In particolare il consiglio di amministrazione ha individuato, su proposta del presidente Cesare Castelbarco Albani, nella persona di Piero Luigi Montani la candidatura più idonea a ricoprire la nuova posizione apicale.

Il consiglio, preso atto delle dimissioni del consigliere Luigi Gastaldi, che assume nuovi e più impegnativi compiti nel gruppo di cui alle delibere consiliari illustrate ai punti successivi, ha conseguentemente deliberato di cooptare Piero Luigi Montani in seno al consiglio medesimo, nominandolo amministratore delegato.

Il presidente Cesare Castelbarco Albani esprime la propria personale soddisfazione per una nomina deliberata dal consiglio di amministrazione all’unanimità, in un clima di generale consenso e apprezzamento.

“La nomina di Piero Montani ad amministratore delegato di Banca Carige S.p.a. – afferma il presidente Castelbarco Albani – rappresenta il primo fondamentale passo che il consiglio di amministrazione, nominato il 30 settembre scorso, compie verso la strada del rinnovamento. La competenza e la professionalità apportate dal nuovo amministratore delegato offriranno, ne siamo certi, un contributo determinante per realizzare con concretezza, e in tempi brevi, le indicazioni provenienti dall’organo di vigilanza e procedere alla definizione di un piano industriale che consenta al Gruppo Banca Carige di affrontare con serenità le sfide poste dall’imminente appuntamento europeo”.

Il presidente e il consiglio hanno formulato un caloroso augurio di buon lavoro all’amministratore delegato, confidando che “forte di un’esperienza di prim’ordine maturata al vertice di alcune delle principali realtà bancarie e finanziarie nazionali, possa procedere nei tempi previsti al raggiungimento degli importanti e strategici traguardi che il Gruppo Banca Carige merita”.

Il consiglio di amministrazione ha ringraziato inoltre il direttore generale Ennio La Monica per “l’elevato contributo professionale e la dedizione dimostrata nei confronti del Gruppo Banca Carige, chiedendogli di rimanere in Banca Carige a supporto dell’amministratore delegato”. La Monica ha ringraziato il consiglio per l’attestazione di stima, accettando l’incarico con il “massimo spirito costruttivo, nell’interesse del Gruppo Banca Carige, dei suoi seimila dipendenti e per rispetto della sua storia ultra centenaria”.

Il cda ha preso atto delle dimissioni dalla carica di vicepresidente di Banca Carige Italia S.p.A. di Alessandro Repetto, che rimane comunque in consiglio, in seguito ai sopravvenuti impegni conseguenti alla nomina a vicepresidente della capogruppo, nonché di Mario Cavanna da consigliere. In sostituzione, quale nuovo consigliere e vicepresidente di Banca Carige Italia S.p.A. è stato designato Luigi Gastaldi, attualmente già vicepresidente delle Compagnie Assicurative controllate, nominato in data odierna dall’assemblea della banca controllata.

Inoltre il cda ha deliberato all’unanimità di esprimersi favorevolmente in sede di assemblea degli azionisti della controllata Carige Assicurazioni S.p.A., convocata per il 4 novembre per la promozione di un’azione di responsabilità sociale nei confronti dei precedenti amministratori delegati della stessa Carige Assicurazioni S.p.A., Ferdinando Menconi e Diego Fumagalli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.