IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, anziani trasferiti nella nuova casa di riposo intitolata a “Giacomo Natale”

Alassio. Da martedì 15 ottobre, dopo mesi di attesa, gli anziani ospiti della casa di riposo comunale sono stati finalmente trasferiti nella nuova Residenza Protetta intitolata dell’Amministrazione Canepa al dottor Giacomo Natale. Una struttura all’avanguardia situata in via Petrarca, sovrastante il polo scolastico di Via Neghelli e dell’Istituto Professionale Alberghiero, in una posizione particolarmente panoramica e suggestiva. Sabato 26 ottobre è prevista un festa per gli anziani e i loro parenti alla presenza della Famiglia Natale , preceduta da una benedizione alla nuova struttura e ai suoi ospiti.

“Gli anziani di Alassio e del comprensorio dopo mesi di attesa sono stati finalmente trasferiti nella nuova residenza protetta, una nuova e moderna struttura che può ospitare fino a 44 ospiti sia autosufficienti sia non autosufficienti, per periodi lunghi o brevi soggiorni – spiega il vicesindaco Monica Zioni – La struttura accoglie anche un servizio di “Centro diurno” che ospita anziani con diversi gradi di autosufficienza e con malattia di Alzheimer, che possono ancora vivere nella loro casa ma hanno necessità di un supporto durante la giornata. Abbiamo deciso intitolare la residenza al dottor Gianfranco Natale, medico alassimo molto stimato dalla popolazione, filantropo è noto il suo grande impegno nel nel sociale accogliendo altresì la richiesta dell’Associazione U Massatoiu che da sempre è la voce del quartiere della Fenarina dove è stata allestita la residenza protetta”.

La residenza è strutturata su 4 piani sopra i quali vi è un solarium, che offre una vista panoramica di Alassio dal mare alla collina retrostante. E’ servita da ascensore ed ha accesso al bellissimo parco pubblico di Villa Fiske, famoso per le rare specie verdi provenienti da Africa, Sudamerica e Australia piantate dagli inglesi.

“Si tratta di un immobile – precisa il vicensindaco – progettato rispettando le più recenti indicazioni per strutture socio-sanitarie, attrezzato per un’assistenza che rispetti elevati standard di qualità, all’avanguardia in termini ecologici e di efficienza energetica per la presenza di pannelli solari e fotovoltaici. Al piano terra è presente l’ingresso/reception , un magazzino e la camera mortuaria. Al primo piano è collocata la lavanderia per gli ospiti, magazzini per la biancheria pulita e gli spogliatoi e servizi per il personale. Al piano terzo e quarto sono disponibili 4 camere singole e 20 doppie, tutte dotate di servizi privati e di tutti i confort. I letti sono tutti motorizzati per la movimentazione delle persone in perfetta sicurezza, mentre gli armadi sono attrezzati internamente in modo da garantire per ogni ospite uno spazio adeguato. Le stanze propongono standard simili a quelli della camera dell’hotel: armadio personalizzato, letto e comodino con parete-boiserie, luce lettura, tavolino e poltroncine imbottite rifinite in colore coordinato con la parete e persiane elettriche. Al centro della parete di fronte ai letti è fissato lo schermo piatto del TV. Completano la camera tende e copriletti in coordinato con i testaletto e il comodino di colori distinti per i due piani delle camere, verde per il 3° piano e blu/azzurro per il 4° piano. Le soluzioni cromatiche sono state utilizzate per orientare gli ospiti per creare una mappa mentale dello spazio che potesse consentire di “riconoscerlo” come “amico” e non “ostile” e di conseguenza facilitare il “sentirsi a proprio agio” al suo interno. Anche il colore delle protezioni murali ovvero i corrimano e fasce di protezione, sono stati studiati per identificare gli spazi e aiutare il loro riconoscimento soprattutto da parte di malati affetti da Alzheimer, pertanto la sala da pranzo è caratterizzata dall’azzurro, il Centro diurno/palestrina da un bell’arancione, il terzo piano dal verde e il quarto piano dal blu”.

“La struttura dispone di una grande e luminosa sala da pranzo e soggiorno con TV, un salottino per il ricevimento di visite di parenti o amici, due infermerie, un ambulatorio medico, due tisanerie, uffici e una Cappella di preghiera. A disposizione degli ospiti una palestrina con tutte le attrezzature più all’avanguardia per la riabilitazione e per il tempo libero. Ampi spazi sono dedicati alla socializzazione tra gli ospiti, nei quali il ritrovo in passatempi abituali aiuta a trascorrere le giornate in piena serenità. Un ampio terrazzo attrezzato con tende da sole e arredi per esterni è a disposizione degli ospiti e loro familiari durante la bella stagione, che ad Alassio con il suo clima mite si può trovare per gran parte dell’anno” prosegue Zioni.

“Con orgoglio abbiamo concretizzato un’ altra promessa elettorale un risultato importante raggiunto in soli 4 mesi grazie alla preziosa collaborazione degli uffici comunali e della società D.F.G. A loro va il mio ringraziamento,, un ringraziamento particolare al Consigliere Regionale Marco Melgrati che ha fortemente voluto questa nuova RP e nella sua veste di Sindaco ne ha seguito costantemente la realizzazione”, ha concluso il vicesindaco Monica Zioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.