IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

30 anni di Cooperarci: al Priamar convegno e presentazione “Se sei felice tu lo sai, batti le mani”

Più informazioni su

Savona. Proseguono giovedì 24 ottobre le iniziative per celebrare il trentesimo anniversario della nascita della Cooperativa Sociale Cooperarci Onlus. A Savona, presso la Fortezza del Priamar, verrà presentata la pubblicazione per l’infanzia “Se sei felice tu lo sai, batti le mani” all’interno del Convegno “Il bambino: I Nidi d’Infanzia, valore educativo e territoriale” con interventi dell’Assessore Regionale alle politiche Sociali Lorena Rambaudi, il sindaco di Savona Federico Berruti e l’Assessore alla Promozione Sociale del Comune di Savona Isabella Sorgini.

La Cooperativa Sociale Onlus Cooperarci nasce nel 1983 dall’iniziativa di un gruppo di assistenti sociali e educatori attivi presso l’ARCI Ragazzi di Savona, per operare nel campo dei servizi socio educativi, culturali e sportivi.
Proprio nell’ottobre del 1983 venne avviato da 6 giovani educatori, con il supporto dell’Arci, il Servizio “di integrazione scolastica rivolto a minori in difficoltà“ segnalati e seguiti dai servizi sociali del Comune di Savona. A seguito del primo servizio molti altri seguirono sempre dedicati all’infanzia e ai giovani: campi solari, centri di aggregazione, attività di sostegno scolastico …fino alla situazione attuale in cui Cooperarci gestisce 12 nidi d’infanzia, di cui 7 in convenzione con le amministrazioni comunali e 5 a gestione diretta.

“Nell’area dedicata alla prima infanzia – dice la presidente di Cooperarci Laura Gengo – ci sono diverse attività dedicate ai bisogni dei più piccoli e delle loro famiglie, in comune c’è la stessa visione educativa, la stessa passione e l’impegno per progettare soluzioni che consentano di fornire risposte sempre più qualificate e professionali”.

“Nei nostri Nidi – continua Laura Gengo – riteniamo importante offrire alla bambina e al bambino gli strumenti per incontrare il mondo, promuovendo lo sviluppo della loro personalità favorendo l’autonomia e la socializzazione, garantendone la cura degli aspetti fisiologici, alimentari e sanitari per far acquisire loro abitudini sane e corrette”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.