IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La foto dei Lettori di IVG.it

Una piastrella per i cani guida sul muretto di Alassio

Più informazioni su

Alassio. Su iniziativa dell’Officer Distrettuale Ildebrando Gambarelli, con il patrocinio del Lions Club Finale Ligure Loano Pietra Ligure Host ed alla presenza del suo presidente Pier Paolo Gallea e del presidente del Lions Club Alassio Baia del Sole Vincenzo Pastore, ed altresì con la partecipazione del Presidente di Zona Salvatore De Rosa, venerdì 20 settembre alle ore 10.00 in Piazza Stalla ad Alassio è stata installata sul “Muretto dei Cani” la mattonella dedicata a tutti i cani guida che con il loro lavoro cambiano la vita del non vedente rendendolo autonomo ed indipendente.

In analogia al famoso Muretto delle celebrità e degli artisti è sorto ad Alassio su iniziativa dell’artista americana Sandra Cache, moglie del famoso fotografo di moda Penati, il “Muretto dei cani”. Sulle piastrelle vi sono raffigurati oltre 200 amici a quattro zampe tutti legati al loro padrone da una storia particolare caratterizzata da un forte legame affettivo.

Nell’ottica di celebrare il valore della reciproca collaborazione tra l’uomo e l’animale è stato chiesto all’Artista di realizzare un disegno raffigurante un cane guida con la sua pettorina di riconoscimento ed il logo del Servizio Cani Guida dei Lions di Limbiate. Ciò non solo al fine di diffondere e sensibilizzare la comunità dell’alto valore di questo service: fiore all’occhiello dei Lions Italiani, ma anche per far conoscere ai parenti dei non vedenti e/o loro amici la possibilità di potersi rivolgere al ns centro di Limbiate.

L’Artista, particolarmente colpita ed ammirata dell’opera che il Servizio Nazionale Cani Guida di Limbiate e tutti i Lions Italiani svolgono dal 1959 nei riguardi dei non vedenti, ha acconsentito che il ns Logo e la ns Associazione fossero parte del disegno. Siamo, per volontà dell’Artista, la prima e per ora unica Associazione presente sul muretto e ciò ci deve rendere fieri ed orgogliosi di questo riconoscimento.

Il muretto è meta non solo degli Alassini , dei numerosissimi turisti, ma anche e soprattutto dei bambini che, accompagnati dai loro genitori e nonni, commentano ed inventano storie (una su tutte: le mattonelle e i cani, di notte si spostano: cambiano posizione). Ora vedranno che in un posto “particolare” si è aggiunta una mattonella: quella del protagonista (definito così da Sandra ) e potranno chiedere, fare domande, informarsi ed imparare che un cane non solo è un compagno di giochi, un fedele amico dell’uomo, ma un aiuto fondamentale ed insostituibile per chi non vede la luce.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.