IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scuola e imprese: al via in Liguria i poli tecnico professionali

Più informazioni su

Regione. Anche in Liguria sarà presto possibile aderire alla manifestazione di interesse per la costituzione dei poli tecnico professionali, grande opportunità per condividere risorse pubbliche e private del sistema educativo ed economico. L’obiettivo è quello di creare reti e sinergie tra la formazione, imprese e favore l’occupazione, in pratica, una rete integrata tra scuola e mondo del lavoro.

Su proposta dell’assessore alla formazione e all’istruzione Pippo Rossetti la giunta ha approvato le procedure e le modalità per presentare una manifestazione di interesse alla costituzione di un polo.

Si potranno presentare entro il 45° giorno dalla pubblicazione nel sito del bando http://www.regione.liguria.it/argomenti/scuola-formazione-e-lavoro/bandi-del-lavoro-e-della-formazione.html prevista la prossima settimana.

Il provvedimento punta, fra i tanti obiettivi, “a valorizzare il contributo delle imprese nella definizione dei fabbisogni formativi, a rafforzare l’acquisizione delle competenze negli ambienti della produzione, a dare concreta attuazione agli spazi di flessibilità ‘curricolare’ dei percorsi di istruzione tecnica, professionale, a promuovere contesti di apprendimento dinamici, a rafforzare il rapporto tra sistema dell’istruzione e formazione, e i sistemi della ricerca tecnologica per favorire il trasferimento della ricerca industriale alle imprese”, spiega Rossetti (nella foto).

I poli dovranno riferirsi ad una delle sette aree economiche professionali: Agroalimentare manifattura e artigianato, Meccanica, impianti e costruzioni, Cultura informazione e tecnologie informatiche, Servizi commerciali, trasporti e logistica, Turismo e sport, Servizi alla persona.

“Sono molto soddisfatto dell’avvio dei poli tecnico professionali – dichiara Rossetti -, frutto di un lavoro sul territorio che ha visto dialogare con grande interesse i mondi dell’istruzione, della formazione e dell’impresa. Una sfida grande in un momento di crisi che vuole essere un segnale concreto da parte della Regione Liguria a trovare strategie per far sì che i nostri ragazzi trovino filiere e percorsi che dalla formazione li conducano a reali scenari lavorativi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.