IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, rissa tra ubriachi a Santa Rita: patteggia l’ucraino che era finito in ospedale

Più informazioni su

Savona. Rissa tra ubriachi nel quartiere di Santa Rita: questa mattina ha patteggiato anche l’ultimo degli arrestati, un cittadino ucraino di 28 anni, Sergiy Golyuvaty, che era rimasto ricoverato diversi giorni all’ospedale San Paolo di Savona per le botte rimediate. Il ventottenne, che si è presentato in aula con una vistosa cicatrice sopra la fronte, è stato condannato al pagamento di duecento euro di multa.

Insieme a lui a giudizio per direttissima, sempre con l’accusa di concorso in rissa, erano finiti anche Luigi Colella, 50 anni, di Settimo Torinese, e Pasquale Romano, 48, abitante a Savona, che avevano patteggiato rispettivamente due e tre mesi di reclusione (il primo con la sospensione, mentre il secondo senza). La posizione di Golyuvaty, visto che si trovava ancora ricoverato in ospedale dopo un intervento alla testa, era stata stralciata.

In aula non è mai stato chiarito il motivo della violenta lite: gli imputati infatti non ricordavano nulla di quanto successo quel giorno. Probabilmente ad accendere la discussione (degenerata poi in uno scontro fisico a suon di calci, pugni e bottigliate) aveva contribuito l’alcol. I tre uomini erano infatti tutti in stato di ebbrezza.

Ad allertare la polizia erano stati gli abitanti della zona preoccupati per le urla provenienti dalla strada. Quando alcuni residenti si erano affacciati dalle finestre avevano visto il pestaggio in piazza della Consolazione e chiesto l’intervento degli agenti. Di lì a pochi minuti erano arrivate quindi le pattuglie della volante che avevano bloccato i contendenti e permesso all’ambulanza della Croce Rossa di soccorrere l’ucraino ferito più gravemente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.