IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ricette elettroniche, Rosso (Pdl) denuncia ritardi e disservizi: presentata interrogazione

Liguria. Sui ritardi e presunti disservizi relativi all’utilizzo delle ricette elettroniche il consigliere regionale del Pdl Matteo Rosso, medico e vice presidente della Commissione Sanità della Regione, fa sapere di avere presentato un’interrogazione urgente.

“Pretendo delle spiegazioni precise sul perché questo strumento è fermo al palo e cosa impedisce l’avvio di queste procedure che consentirebbero ai pazienti di poter contare su servizi tecnologicamente migliori e più veloci – dice Rosso – Raccolgo non solo le lamentele dei pazienti ma anche dei medici di famiglia che hanno evidenziato diverse carenze organizzative sull’utilizzo di questa tecnologia visto che non hanno potuto contare nemmeno contare su un programma apposito ed una linea dedicata”.

“L’ennesima dimostrazione che l’assessore Montaldo fa solo dei grandi proclami ma di concreto non vi è nulla. Non a caso questa iniziativa è stata presentata in grande stile diversi mesi fa ma nulla da allora è stato fatto. Le conseguenze tra l’altro oltre ai disagi e disservizi per pazienti e operatori sanitari, sono anche di tipo economico. Infatti se entro ottobre questa procedura non dovesse partire la Regione Liguria, che si era impegnata con il Governo centrale a far partire la digitalizzazione dei dati sanitari, rischia una multa di alcuni milioni di euro e con il periodo difficile sotto il profilo economico e la scarsità di fondi non posso nemmeno pensare a quali potrebbero essere gli effetti e le ricadute pesanti sulla Sanità ligure”.

“Pretendo mi vengano date risposte precise e mi aspetto fatti concreti e risolutivi per il bene del Sistema Sanitario Ligure, e soprattutto dei pazienti della nostra regione”, conclude Matteo Rosso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.