IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Comune di Albenga scaccia la crisi e “assolda” tre cassaintegrati

Più informazioni su

Albenga. Contro la crisi economica, il Comune di Albenga “ingaggia” tre cassaintegrati. A seguito dell’approvazione della delibera di Giunta, lo scorso giugno, relativa al “Progetto di Sostegno Socio-Economico mirato a fronteggiare le problematiche di precarietà del mercato del lavoro”, l’amministrazione comunale ha affidato un contributo economico a tre cassintegrati, affinché essi possano prestare opera – nei loro rispettivi settori di competenza – per un determinato numero di ore settimanali e mensili.

“Il progetto, partito nelle scorse settimane, ha visto gli interessati già all’opera. Sono tre individui laboriosissimi e molto preparati, che hanno contribuito a tinteggiare le aule delle Scuole Medie e la palestra delle Scuole Elementari di Via degli Orti, la mensa del plesso Paccini”, spiega il sindaco Rosy Guarnieri.

“Si tratta di una iniziativa volta a intervenire in situazioni sociali di bisogno e disagio, che mira all’inclusione lavorativa di soggetti attualmente in difficoltà a causa della crisi economica. Abbiamo ritenuto necessario rispondere alle richieste di aiuto da parte delle persone che hanno perso il posto di lavoro o che hanno problemi legati al disagio socio-economico e che non beneficiano di alcuna forma di ammortizzatore sociale. Il progetto, peraltro, contribuisce a offrire un aumento della forza lavoro per l’ente comunale, altamente qualificata, che va anche a sgravare i servizi tecnici dall’ampio carico di lavoro dovuto alle ristrettezze degli enti locali”, conclude il sindaco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ingauno doc

    @tartaruga tobia
    suvvia un pò di dignità, lo hanno visto tutti il “successone” dell’apericena!!! Sono finiti i tempi della festa dell’unità…. Queste litanie autoincensanti hanno rotto le scatole a tutti!!! I partigiani ormai sono passati a miglior vita e i loro figli radical chic se ne fregano di salamelle (da 10€ anzichè 6) !!!
    Date fine a quest’agonia e rendetevi conto della realtà!!! E poi criticate tanto la guarnieri che fa sagre a destra e a manca e poi che fate ??? Un’altra sagra!!! Belin che coerenza… ahhaha una patetica coerenza direi!!!!

  2. marty74
    Scritto da marty74

    uh ma quante maestrine! anche il clan Tobia ha da insegnare agli altri! Dai dai @El Pocho tu che sai tutto, illuminaci!

  3. IronMan
    Scritto da IronMan

    . . come ha detto bene un altro commentatore (non ricordo più chi fosse..) @bisben, @tartaruga, @deleterio, @el pocho siete come quelli che si lamentano se il Comune di Albenga fa delle feste, e poi siete li stessi che si lamentano se Albenga è morta . . . qui lo stesso: vi lamentate se non son stati assunti tre disoccupati, e poi vi lamentate che il Comune di Albenga non fa nulla contro la disoccupazione . . . non vi va mai bene nulla . . . io capisco che la sconfitta di Tabò & friends a voi ancora bruci, ma insomma . . . ricordatevi di cosa NON hanno fatto i vostri amici del PD ad Albenga (a parte le feste di partito) prima di questa amministrazione. . . mi sa che abbiate la memoria corta e la coda di paglia . . .

  4. Scritto da El Pocho

    Martina, cosa c’entra la sagra del PD?!?! Parla delle feste della Lega e di quel poco che sai.

  5. Scritto da deleterio

    @marty74: non farti accecare dalle tue ossessioni. Non mi manda il PD. Io non sono di Albenga e, per quel poco che so del PD di Albenga, non mi ispirano nessuna simpatia, anzi! Io ho solo provato fastidio per il tono propagandistico dell’articolo e per il titolo “sparato”: “scaccia la crisi” suona veramente come una presa per i fondelli. Il fatto in sé è un provvedimento di ordinaria amministrazione che non meritava – a mio modo di vedere – tutta questa rumorosa evidenza.