IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Festa dedicata a Viveri, Pd Albenga alla Lega: “Non accettiamo lezioni da chi non fa nulla per la città”

Albenga. Dopo le critiche che la sezione ingauna della Lega Nord ha rivolto all’organizzazione della Festa Democratica ad Albenga, definita non all’altezza della memoria del sindaco storico della città, Angelo Viveri, cui l’evento è dedicato, il segretario cittadino del Pd, Alessandro Andreis, si affida al sarcasmo per commentare parole ritenute ingiuste.

“Faccio fatica a ricevere consigli su come si organizza una manifestazione dallo schieramento politico che fa capo a un sindaco che ha dimostrato di saper offrire alla città solo qualche mercatone dannoso per il commercio – esordisce Andreis – Noi abbiamo espresso la volontà di ricordare Viveri nel decennale della sua scomparsa con i pochi mezzi che abbiamo a disposizione e che non sono certo paragonabili a quelli di cui dispone il Comune. Per cui invito il primo cittadino e i suoi fedelissimi ad organizzare loro qualcosa, invece di fare prediche ridicole”.

E, sul mancato invito rivolto a Guarnieri per la serata conclusiva dell’evento, Andreis risponde: “E’ un appuntamento dedicato a quegli amministratori locali che costituiscono esempi virtuosi per tutti noi: e non ritengo che il sindaco di Albenga ne faccia parte. E’ per questo che non è stata invitata: non certo per la sua appartenenza politica, ma per ciò che non-ha fatto per la città. Perché, riflettendoci, a me non viene in mente nemmeno una sua iniziativa positiva che verrà ricordata nel tempo”.

Ad intervenire è anche il vice segretario cittadino del Pd, Francesco Papalia, che si riferisce al segretario locale della Lega Nord: “E’ sorprendente, come la Lega Nord, voglia intromettersi anche nelle modalità che il PD ha scelto per commemorare il decennale della scomparsa di Angelo Viveri. Leggo sgomento, con quanta enfasi il segretario della Lega Nord, dottor Caleffi, si rammarichi per la poca attenzione che abbiamo prestato nel ricordare Angelo Viveri, anche da lui definito ‘un maestro'”.

“Volevo ricordare al segretario della Lega Nord che un esponente di rilievo del suo partito, oggi sindaco di Albenga, a suo tempo l’aveva definito ‘un cancro per la città’. Fa specie che oggi sia diventata una sostenitrice così convinta, tanto da dedicargli una piazza di futura realizzazione – continua Papalia – La ringraziamo per il pensiero ma ci auguriamo che questo onore lo abbia un’amministrazione di centro
sinistra. Credo che per Angioletto sarebbe questa la soluzione di gran lunga più gradita. Ritengo che oggi
sarebbe più utile da parte sua chiedesse scusa alla famiglia e alla città stessa. Sono sicurissimo che Angioletto proverebbe una grande amarezza nel vedere chi e come oggi sta governando questa città, per la quale aveva dedicato l’intera vita”.

“Vede caro segretario, la commemorazione di Angioletto, non sarà solamente nelle tre serate come lei sostiene, ma si concluderà il 26 di ottobre con una grandissima manifestazione popolare, con dibattiti e la premiazione del concorso fotografico. Inoltre non intendiamo prendere lezioni da un partito che, in Albenga, non ha certo brillato per grandi manifestazioni politiche culturali. L’unica cosa che ricordo che
questa amministrazione ha cambiato il nome di una festa definita in tutta Italia ‘Notte Bianca’ in ‘Notte verde’” conclude Papalia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. marty74
    Scritto da marty74

    Sento scricchiolare gli specchi…