IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Ehi, tu! Hai midollo?”. L’Admo domani torna in piazza anche a Savona e lo sport si mobilita a favore delle donazioni di midollo

Più informazioni su

Savona. “Ehi, tu! Hai midollo?”. Anche Savona e lo sport savonese si mobilitano per la campagna lanciata dall’ADMO.

Nessuna sfida negativa ma solo un invito, forte, a donare.

Questo il messaggio che partirà domani nelle piazze italiane e in alcune città europee.

A Savona, eventi e spettacoli si terranno in Piazza Sisto a partire dalle 11,00 con l’ADMO e i “Sanna Clown” che animeranno la giornata.

L’obiettivo è di iscrivere oltre 4.000 nuovi donatori in tutta Italia, perché questo risultato sarebbe un importante passo avanti verso il traguardo dei 500.000 iscritti, che il Registro italiano (il quale attualmente conta 340.000 potenziali donatori attivi, per un totale di 420.000 iscritti dal 1989, anno di inizio della sua attività) vorrebbe centrare entro i prossimi anni

In piazza Sisto, per tutto il giorno, sarà disponibile un’emoteca mobile presso la quale con un semplice prelievo del sangue si può diventare potenziali donatori di midollo osseo.

“Noi cerchiamo persone giovani, sportive – dichiara il presidente dell’ADMO Savona, Marco Molinari – perché sicuramente sono in buona salute.

Lo scorso anno abbiamo raggiunto 135 nuovi donatori – continua il presidente – L’obiettivo di quest’anno è quello di raggiungere o superare quel risultato”.

E anche lo sport, quale veicolo di cultura dell’aiuto, ha aderito alla giornata nazionale con l’esposizione, in tutti gli stadi italiani, di striscioni con lo slogan che esorta soprattutto i giovani tra i 18 e i 40 anni a diventare donatori.

Il mondo dello sport savonese non è da meno ed è vicino all’ADMO.

Il Vado calcio sul suo sito ha postato la locandina della manifestazione invitando i suoi sostenitori a partecipare alla grande giornata nazionale.

Lo scorso anno, i giocatori rossoblù Soragna e Gallotti avevano partecipato direttamente facendosi tipizzare: “Soragna si è fatto tipizzare e poi ha vinto il campionato a prova che non c’è nulla di invasivo e che possono farlo anche gli atleti”, conclude Molinari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.