IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cairo, assemblea del Sappe alla Scuola di Polizia: “Un carcere qui è ‘foglia di fico’ su colpe di amministrazione penitenziaria ed enti locali”

Cairo M. Nel giorno in cui presso la Scuola di Polizia di Cairo Montenotte si è tenuto il primo sopralluogo di tecnici e funzionari dell’Amministrazione penitenziaria sull’ipotesi di realizzare una struttura detentiva nel polo formativo, il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe incontra i neo Agenti del 167° corso.

Una riunione programmata da tempo che però, dopo le dichiarazioni del presidente della Regione Liguria Claudio Burlando sul possibile impiego della Scuola di Polizia di Cairo Montenotte per ‘tamponare’ la grave situazione del penitenziario savonese di S. Agostino, vede tra gli argomenti in discussione anche il futuro della struttura della Polizia Penitenziaria della Val Bormida.

“Siamo qui oggi a porgere il nostro saluto ed il nostro benvenuto ai circa 60 neo Agenti di Polizia Penitenziaria del 167° Corso che in questi mesi hanno frequentato le lezioni alla Scuola di Cairo e che la settimana prossima, dopo il giuramento, saranno assegnati nelle varie carceri italiane. E’ importante che i nostri nuovi colleghi conoscano il lavoro svolto dai poliziotti penitenziari del primo Sindacato della Polizia, il Sappe, comprendendo i sacrifici sostenuti per svolgere l’attività risocializzante svolta dalla Polizia Penitenziaria garantendo nel contempo la sicurezza all’interno e all’esterno degli Istituti”.

“Il Sappe è costituito da uomini e donne della Polizia Penitenziaria che nonostante l’insostenibile, pericoloso e stressante sovraffollamento credono nel proprio lavoro, che hanno valori radicati e un forte senso d’identità e d’orgoglio. Persone che lavorano ogni giorno, nel silenzio e tra mille difficoltà ma con professionalità, umanità, competenza e passione nel dramma delle sezioni detentive italiane” dichiara Roberto Martinelli, segretario generale aggiunto del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe, presente alla riunione con i dirigenti regionali, provinciali e locale del sindacato.

Martinelli si è detto “sorpreso” sull’ipotesi di realizzare un carcere dentro alla Scuola di Polizia: “Sono sorpreso perché per anni a nessuno, a parte noi ed altri diretti interessati, è mai interessato nulla di costruire un nuovo carcere, in Valbormida o a Savona, da aggiungere alla vergogna del S. Agostino, come peraltro denunciavamo da decenni nel silenzio e nell’indifferenza generale. Non al presidente della Liguria Burlando, che peraltro guida da molti anni un Ente che sulle criticità penitenziarie liguri ha fatto poco e nulla e sul S.Agostino ancora meno; non ai vari Sindaci ed alle varie Giunte di Savona, incapaci di individuare aree idonee dove costruire un nuovo carcere; non all’Amministrazione penitenziaria regionale, che negli ultimi dieci anni ha assistito silente a questa diffusa indifferenza sulle criticità penitenziarie savonesi ed è stata incapace di assumere adeguati provvedimenti nel merito”.

Martinelli sottolinea infine che “quello della Polizia Penitenziaria di Cairo Montenotte è un centro di eccellenza formativa nel quale è attualmente in atto un corso di formazione per Agenti e dove, dal prossimo novembre, si terrà un nuovo corso di formazione per neo Agenti. La Scuola, attualmente senza Direttore e con il legittimo Comandante titolare di Reparto temporaneamente assegnato ad altro incarico, è impiegata anche per corsi specifici di specializzazione e di perfezionamento nel tiro dei poliziotti in servizio nelle carceri liguri e per una gamma di attività culturali, quali conferenze, convegni, seminari e workshop, incentrati su tematiche di rilevante interesse”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.