IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Attenzione nazionale per “Etica e solidarietà”, il corso della Scuola di Alta Formazione di Albenga

Più informazioni su

Albenga. È stato inserito ufficialmente nell’agenda e pubblicato sul sito internet del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, il corso 2013 “Etica e solidarietà” della Scuola di Alta Formazione “Etica e società”, in programma nei giorni 26, 27 e 28 settembre 2013 a Palazzo Oddo e all’auditorium San Carlo di Albenga, a cura del Centro Studi Antonio Balletto, con la collaborazione e il patrocinio del Comune di Albenga, con il sostegno della Fondazione Agostino De Mari e il patrocinio della Scuola di Scienze Umanistiche e del Dipartimento di Antichità, Filosofia, Storia, dell’Università degli Studi di Genova.

“Il progetto della Scuola di Alta Formazione ‘Etica e società’ nasce dal desiderio convergente dal Centro Studi Antonio Balletto e del Comune di Albenga di venire incontro al bisogno della cittadinanza di un ripensamento e approfondimento di alto livello sui temi di forte respiro dell’etica pubblica, che sono di essenziale rilevanza sociale – spiegano gli organizzatori -. La Scuola si propone congiungere la trattazione di temi cruciali della società contemporanea, come l’economia, il lavoro, l’impresa, l’equità, la solidarietà, la convivenza tra provenienze culturali differenti, con la consapevolezza del loro doversi inserire in orizzonti di valori e principi normativi che appaiono diversificati, ma che appunto per questo devono essere messi in comunicazione fra loro per verificare la presenza o la possibilità di quadri di riferimento condivisibili anche alla base del tessuto sociale”.

“Inoltre – proseguono – la Scuola intende offrire alla riflessione etico-sociale di tipo accademico, incardinata negli atenei che forniscono il patrocinio e i docenti, l’occasione di confrontarsi con una realtà territoriale complessa e significativa, ma relativamente decentrata, rispetto alle sedi universitarie, come quella del comprensorio ingauno”.

“Gli obiettivi specifici che la Scuola si propone – sottolineano gli organizzatori – sono: avviare una scuola di alto livello nazionale in una realtà locale vivace e ricettiva, ma attualmente poco dotata di strutture stabili di ricerca e di alta formazione; stimolare una riflessione e discussione pubblica sulla necessità di tener conto di valori e criteri morali nelle progettazioni, nelle decisioni e nelle attività sociali e politiche; proporre un’interazione tra esperti di livello nazionale, giovani studiosi in formazione e pubblico locale, giovane e meno giovane; offrire stimoli e contributi alla formazione di giovani studiosi capaci di innovare la ricerca e la didattica a livello superiore e universitario”.

La Scuola consisterà in tre blocchi di lezioni-seminari (di tre-quattro giorni ciascuno) tenuti ogni volta da un docente diverso e distribuiti in tre anni successivi (2013-2015). Il primo (settembre 2013) verte sul tema “Etica e solidarietà”; il secondo sul tema “Etica ed economia” (marzo 2014); il terzo (marzo 2015) sul tema “Etica interculturale”. Ogni blocco sarà formato da cinque-sei lezioni (per un impegno complessivo di 10-12 ore) tenute da un docente esperto del tema, di cui almeno una rivolta a un pubblico cittadino e di allievi liceali, e le altre di carattere seminariale, aperte a tutti gli interessati, ma con un nucleo garantito di partecipanti preparati e attivi.

Questo nucleo sarà costituito ogni volta da una dozzina di giovani studiosi in formazione (laureati, dottorandi e dottori di ricerca in discipline attinenti le tematiche trattate), sovvenzionati per frequentare l’intero corso e presentare un breve testo che sarà sottoposto a una discussione seminariale e successivamente rielaborato in vista di una auspicabile pubblicazione insieme ai testi delle lezioni tenute dal docente.

Il Centro Studi don Antonio Balletto ha sede a Genova e ad Albenga (Palazzo Oddo) e opera da alcuni anni nel campo della promozione culturale e della conoscenza, ispirandosi all’insegnamento del suo fondatore, il sacerdote don Antonio Balletto, prete a Genova e ad Albenga, scomparso cinque anni fa e il cui vasto patrimonio librario è stato donato alla Biblioteca comunale di Albenga.

Il Centro ha organizzato nel 2010 ad Albenga e a Genova la mostra sull’architettura sacra delle grandi religioni monoteistiche e collaborato ogni anno, dal 2009, con la Fondazione Palazzo Ducale di Genova per cicli di lezioni sui temi dell’etica e della religione, seguiti da centinaia di persone. Il Centro intende ora attivare un’importante e duratura iniziativa ad Albenga con questa Scuola di Alta Formazione “Etica e società”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Tex Murphy
    Scritto da Tex Murphy

    Mamma mia……siamo veramente campioni mondiali di “aria fritta”…..e io pago.