IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, liceo in lutto per la perdita del bidello Mario Pranello: “Ti ricordiamo con una lacrima e un sorriso”

Albenga. “Vogliamo ricordarlo con una lacrima e un sorriso, così: ubi Mario minor cessat”. Studenti, docenti e dirigente scolastico del Liceo “Giordano Bruno” di Albenga dedicano un messaggio carico di affetto e simpatia a Mario Pranello, bidello amatissimo della scuola, mancato ieri all’età di 51 anni.

Chi lo conosceva e condivideva con lui tante ore della giornata, ricorda quel cartello ironico che Mario aveva affisso alla sua postazione, storpiando una delle tante citazioni latine che avrà sentito tra i corridoi della sua scuola.

Mario era uno di quei bidelli che diventano presenze rassicuranti per gli studenti, che si rivolgono a loro per qualche piccolo aiuto pratico o, a volte, per farsi consolare per un’interrogazione andata male. E non stupisce che, in queste ore, Facebook stia straripando di messaggi di affetto dei tanti ragazzi che lo hanno conosciuto e apprezzato in questi anni vissuti tra i banchi di scuola.

Oggi il sito del liceo ingauno è dominato da una candela accesa con un “Ciao, Mario!” commosso. Il bidello, che abitava a Ortovero, non stava bene da qualche tempo, ma ancora ieri era alla sua postazione, puntuale e preciso come sempre. Il pomeriggio stesso, però, il 51enne ha deciso di farsi visitare, quando le sue condizioni si sono improvvisamente aggravate. Fino a lasciare vuota quella postazione che, fino a poche ora fa, era colma della sua presenza, che, per quanto discreta, era un punto fermo per tutti.

Questo il messaggio dei colleghi: “Così ci hai lasciato. Attoniti in un pomeriggio di fine estate. E così, lieve e silenzioso, cocciuto nel tuo intento di inseguire e mantenere la libertà dei tuoi pensieri e della tua vita, hai deciso che avevi visto tutto quello che c’era da vedere. Anima sensibile e solitaria, brusca e ruvida, osservavi la vita con disincanto e non ci hai permesso di entrare nel tuo mondo, di tentare, almeno, di mostrartene i tantissimi aspetti meravigliosi. Generazioni di alunni, schiere di docenti, presidi e, soprattutto noi colleghi, vogliamo ricordarti e mantenerti nei nostri cuori, come il fragile, schivo e solitario Mario”.

I funerali si terranno domani alle 10,30 nella chiesa parrocchiale di Ortovero.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.