IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Affondamento della corazzata Roma: commemorazione a Vado foto

Vado Ligure. Si è svolta questa mattina, nella rada di Vado Ligure, una semplice, ma sentita cerimonia per ricordare i caduti del mare di tutte le guerre, nel settantesimo anniversario dell’affondamento della corazzata Roma, avvenuto il 9 settembre 1943 al largo delle coste della Sardegna.

Da quest’anno il 9 settembre è diventata la giornata dei caduti del mare e l’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, sezione di Savona, ha voluto organizzare, in collaborazione con la Capitaneria di Porto e i servizi portuali (piloti, ormeggiatori, rimorchiatori, società antinquinamento Transmare) una cerimonia comprendente gli onori ai caduti e il lancio in mare di una corona d’alloro.

La tragedia della corazzata Roma, colpita da un aereo tedesco con una modernissima bomba teleguidata, avvenne nel corso del trasferimento delle principali navi da guerra italiane verso i porti del sud del mediterraneo all’indomani della proclamazione dell’armistizio; si trattava di una delle più delicate operazioni previste dall’applicazione dell’armistizio stesso, dal momento che la marina militare italiana rappresentava ancora una forza importante per il prevedibile prosieguo della guerra e della futura cobelligeranza con gli alleati angloamericani.

Lo stesso giorno di settantanni fa, proprio a Savona, grazie all’azione degli uomini della Capitaneria di Porto ed in particolare del loro comandante, il Tenente Colonnello Enrico Roni, si riusciva a dare applicazione ad un’altra importante clausola dell’armistizio dell’8 settembre: l’autoaffondamento in porto delle unità militari e mercantili che non potevano prendere il mare per recarsi nei porti del sud Italia, evitando la cattura delle stesse da parte dei tedeschi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.