IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

World Master Games, Italia d’oro nell’hockey prato: Maurizio Agnello nel team campione del mondo

Più informazioni su

Savona. Maurizio Agnello, classe 1962, si è laureato campione del mondo Over 40 ai recenti World Master Games di hockey prato disputati a Torino e Bra con la partecipazione di nazionali provenienti dai cinque continenti. Un campionato del mondo a tutti gli effetti e per il savonese il coronamento di una carriera singolare e degna di nota.

Maurizio, per gli amici semplicemente “Mau”, iniziò a giocare nelle fila del Liguria HC all’età di 9 anni divenendo la mascotte della società in quanto non esisteva ancora un settore giovanile nel quale cimentarsi adeguatamente.

Dopo la trafila nelle squadre giovanili della società biancoblu diventò un punto di forza della prima squadra fino al 1989 con due partecipazioni ai campionati di Serie A2, prima di ritirarsi dalla scena agonistica per dedicarsi ad altro.

Ma nel mondo dell’hockey su prato è facile assistere a ritorni di fiamma a causa di un amore che può attenuarsi ma mai estinguersi completamente.

Come ha detto qualcuno, “chi gioca a hockey rimane hockeista per sempre” e Mau, dopo oltre 20 anni di inattività, non è sfuggito a questa tradizione non scritta: è bastato che alcuni vecchi compagni di squadra del Liguria gli proponessero la partecipazione a un bel torneo estivo nelle vicine Albissole per risvegliare in lui il desiderio di esserci ancora.

L’iniziativa ha avuto un seguito con l’attività di numerosi giocatori veterani che si allenano regolarmente per divertimento a Savona. Infine, grazie a loro, è entrato a far parte della Gens Italica, il movimento veterano nazionale di hockey che cura e organizza l’attività nazionale ed internazionale del gruppo.

Maurizio ha partecipato ad alcuni tornei in Italia, al “Trofeo 6 nazioni” in Belgio e, come detto, ai World Games appena conclusi, diventando campione del mondo, unico savonese nella storia dell’hockey, insieme ai genovesi Daniele Franza, Franco Melis ed Enrico Medda.

“Ci piace ricordare che, oltre al ritorno all’attività agonistica nell’anno sportivo che sta per iniziare, Agnello ha dato la sua disponibilità come tecnico nel settore giovanile del Savona Hockey Club – afferma Luciano Pinna, dirigente della società biancoverde -. Gli auguriamo di raccogliere anche in questo campo i successi che ha “cominciato” a ottenere come giocatore. Forza Mau, sei solo agli inizi e chi ben inizia…!”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.