IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vado: il parco turistico commerciale Molo 8.44 festeggia il terzo compleanno

Vado Ligure. Il quartiere dello shopping e del relax. Dieci anni di lavori e sette ettari bonificati: questi i numeri dell’operazione del parco commerciale di Vado Ligure, il Molo 8.44, che celebra il terzo anniversario dall’apertura.

Sabato 31 agosto da non perdere il grande show per festeggiare i tre anni. Ospiti d’eccezione, rhythm&blues, giochi per i più piccoli, distribuzione gratuita della focaccia di Recco, una grande kermesse di cabaret coi i comici da Zelig e Colorado, il Mago Gentile. E dalla mezzanotte il mitico laser show. Tutti gli spettacoli saranno gratuiti e con posti a sedere.

Da tre anni, ormai, sulla riva destra del torrente Segno sorgono due maestosi profili che hanno cambiato sensibilmente lo skyline della valle di Vado. Il parco turistico commerciale Molo 8.44 e l’adiacente Torre Marina. Per un intervento tanto importante, e nello stesso tempo che è riuscito ad integrarsi sapientemente nel territorio che lo circonda, sono stati necessari dieci lunghi anni di lavoro.

Il progetto è nato nel 2001 su iniziativa della Terminal Rinfuse Italia che era, al momento dell’idea, guidata dal compianto armatore genovese Giorgio Messina e dagli imprenditori Gianfranco Enrico e Antonio Barone.

Un progetto di riqualificazione urbanistica di un territorio che ha dato un forte contributo allo sviluppo industriale nell’Italia del boom economico e che non sarebbe mai stato possibile senza la ferma volontà del compianto sindaco di Vado Ligure Roberto Peluffo. È stata identificata l’area della Fornicoke sulla quale edificare un grande complesso turistico commerciale su più piani.

La fase del progetto è stata lunga e difficile. Si è dovuto prima dismettere le strutture industriali presenti e poi bonificare l’intera area, di ben sette ettari, dai residui della lavorazione del carbon-coke, che dal dopoguerra ad oggi l’aveva fatta da padrone nella valle. Per la sola dismissione e bonifica sono stati necessari otto milioni di euro e sei anni di lavoro.

Intanto, mentre si bonificava, gli architetti e gli ingegneri erano al lavoro per progettare quello che sarebbe dovuto divenire un centro polivalente per il tempo libero; rivolto sia ai turisti che la Riviera di Ponente ospita nei mesi estivi, sia ai cittadini residenti nella Provincia di Savona. La fase esecutiva, partita nel 2007, è durata tre anni.

Durante il cantiere è stata anche operata la completa messa in sicurezza idraulica del torrente Segno e l’allargamento del ponte veicolare, con l’intento di prevenire la valle e il centro storico di Vado da future esondazioni. La costruzione ha visto momenti di forte tensione, ma alla fine, il 2 settembre 2010 il parco turistico commerciale è stato inaugurato.

Inizialmente si sarebbe dovuto chiamare Le Terrazze di Vado, dal nome della società che ne è attualmente proprietaria, ma uno studio sul naming ha portato a battezzare la struttura “Molo 8.44”. Il numero 8.44 si riferisce ai gradi di latitudine e longitudine del parco: 44° di latitudine nord e 8° di longitudine est rispetto al meridiano di Greenwich.

Il parco è organizzato su tre piani. Due di edifici commerciali e il terzo con una piscina di 9 metri per 18 e un solarium con annesso lounge bar. E qui c’è un altro aneddoto. Si doveva decidere come chiamare i vari edifici del Molo. La valle di Vado dove sorge il centro è famosa per il vento teso che sempre soffia, così si è pensato di dare agli edifici il nome dei venti. C’è Maestrale e Grecale; Zefiro e Scirocco; Libeccio, Tramontana e Bora.

Memorie di antichi venti in una terra affacciata sui golfi. Memorie tornate a dare il nome agli edifici del Molo a seconda del loro orientamento. Non si potrebbe pensare di rendere lo shopping più invitante. I quaranta negozi sono raggruppati in tanti edifici organizzati sui primi due livelli. Una piazza centrale su ogni livello serve da punto di incontro e svago per i visitatori.

Sotto il complesso, due piani di parcheggi gratuiti possono ospitare sino a 1500 auto. Per i frequentatori c’è un percorso pedonale che collega tutti i negozi e che offre un’atmosfera riposante e protegge dal traffico automobilistico. I bambini corrono liberamente, mentre i genitori possono dedicarsi agli acquisti, rilassarsi tra i bar e i ristoranti, prendere il sole. Il profilo dei monti che si incurvano sino al mare è la corona necessaria di questo spazio nuovo che ha saputo mantenere la discrezione e la pacatezza delle cose antiche. In perfetto stile italiano.

Tutto è nei colori del bianco e del legno marino, inframmezzato solo dalle vetrine dei grandi marchi presenti: da Decathlon a H&M, passando per Chicco, Takko Fashion, Lindt, Biella Scarpe; e senza dimenticare United colors of Benetton e Conbipel, solo per citarne alcuni. All’interno di Molo 8.44 sono presenti ben tre bar, due ristoranti, due gelaterie, e il superstore Coop, di ben 3.000 mq, che, insieme alle altre 40 insegne presenti va a soddisfare l’intera domanda commerciale del territorio.

Sono stati tre anni intensi, sotto tutti i punti di vista. Da subito il centro è stato accolto con benevolenza dai savonesi e dai turisti in transito nella nostra provincia. In questi tre anni Molo 8.44 è cresciuto costantemente, sino a diventare una meta cara allo shopping dei savonesi. Il Parco, specialmente durante quest’ultima stagione balneare, grazie al fitto calendario di eventi e manifestazioni organizzate pressoché ogni giorno sulle piazze e sulle terrazze del centro, ha anche saputo ritagliarsi una importante fetta di servizi rivolti all’intrattenimento serale.

I locali di ristorazione e la piscina al secondo livello, sono stati la cornice ideale di tutti gli eventi estivi di Molo 8.44. Qualcosa in più di un semplice centro commerciale. Insomma, un luogo di benessere e gusto che, in un reciproco scambio con il territorio che lo circonda, è riuscito ad arricchire l’offerta turistica provinciale. Non va infine dimenticato che Molo 8.44 rappresenta, con i suoi circa 300 impiegati (sia nei singoli punti vendita, sia nei servizi di gestione del complesso), una vera e propria risorsa occupazionale del territorio savonese.

Sarà una serata di quelle che se ne vedono poche sulla riviera quella che sta preparando il Molo 8.44 di Vado Ligure per sabato 31 agosto. L’occasione, certo, è di quelle da non perdere: i festeggiamenti per i tre anni dall’apertura del centro. Tre anni che, come detto, sono stati contraddistinti da un legame sempre più stretto tra il Molo 8.44 e il territorio che lo circonda.

Shopping, sì. Ma anche intrattenimento. Un calendario di proposte che, soprattutto nella stagione estiva che si sta concludendo, ha scandito il ritmo alternato tra gli acquisti e il divertimento.

“Un mutuo rapporto – sottolineano dalla direzione – che è andato e, ci auguriamo, continuerà, da Molo 8.44 alla cittadinanza e viceversa; proprio perché i cittadini, i clienti, i turisti, i tanti frequentatori del centro, insomma, con le loro proposte, sono stati i veri protagonisti di questi tre anni. E per festeggiarli insieme Molo 8.44 ha organizzato una grande serata, ricca di molte sorprese!”.

Per i più piccoli l’animazione bimbi con i laboratori curati dal servizio ludico-educativo Dondolab. Sempre per i più piccoli, a partire dalle 18, torna il Ludobus, con tantissimi giochi di una volta e un carico pieno di allegria; dalle 19 apparirà per la prima volta a Molo 8.44 il Mago Gentile, con uno spettacolo di magia per grandi e piccini; a seguire, sul palco allestito al livello 0, di fronte al punto vendita Salmoiraghi e Viganò, il concerto della band Lost in blues, che accompagnerà con i grandi successi del rhythm&blues sino e oltre le ore 22, quando saliranno sul palco del livello 1, davanti al ristorante Lo Blò, i comici provenienti dalla scena di Zelig e Colorado per una grande kermesse di cabaret; e per finire, torna con uno spettacolo mai visto il laser show con dj set: uno spettacolo realizzato con tecnologie d’avanguardia, fumi e raggi laser multicolore dal forte impatto emozionale.

Da non dimenticare poi la distribuzione gratuita della focaccia di Recco, la famosa focaccia al formaggio della cittadina del levante genovese che sarà impastata, preparata e cotta sul posto, direttamente a Molo 8.44, dal Consorzio dei panificatori della Focaccia al formaggio di Recco.

Soddisfazione per l’estate appena trascorsa e buoni auspici, seppur scaramantici, esprimono dalla direzione del parco. “Insomma, una serata per tutti i gusti, di quelle che se ne vedono poche sulla nostra riviera: sicuramente da non perdere. Una serata speriamo davvero indimenticabile. Per tutti quelli che vorranno festeggiare con noi il terzo anno di Molo 8.44, l’appuntamento è per sabato 31 agosto dalle 18. Non mancate”.

L’augurio è una giornata di bel tempo, a differenza di quella odierna che, causa pioggia, ha costretto al rinvio dello spettacolo di Roberto Polisano e la sua band, previsto per questa sera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.