IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Incontro su sottotetti Villanova, Cassiano: “Fiduciosi che l’operato del Comune sia giudicato corretto”

Villanova d’Albenga. Ieri sera nella sala polivalente del centro sociale di Villanova d’Albenga, il sindaco Domenico Cassiano, unitamente all’assessore regionale Gabriele Cascino e al consigliere regionale Marco Melgrati, ha incontrato i rappresentanti del “Comitato sottotetti” per illustrare l’evolversi della vicenda riguardante le costruzioni sequestrate dalla Forestale a causa di una divergenza interpretativa sulla norma del piano regolatore che definisce il volume delle costruzioni.

La Forestale, infatti, ha ritenuto impropria l’interpretazione del Comune, che ha rilasciato permessi che consentivano di realizzare superfici abitative nei sottotetti, non computate, alle condizioni previste dalla norma, nel volume urbanistico dell’edificio. Ne sono nati i sequestri ed i procedimenti penali nonché una situazione di incertezza e di paralisi delle iniziative edilizie.

“Il Comune non può che attendere fiducioso l’esito del lavoro della magistratura penale, confidando che i soggetti coinvolti possano essere assolti e che l’operato del Comune risulti corretto – ha esordito il sindaco villanovese – Fino ad oggi non vi è stato motivo di dubitare dell’interpretazione seguita dal Comune, che è stata condivisa dai soggetti che hanno richiesto i permessi, dai tecnici che hanno redatto i progetti e diretto i lavori, dalle commissioni che hanno valutato, sotto il profilo tecnico e legale, i progetti. Essa inoltre era conforme alla volontà espressa nell’ambito del dibattito consiliare che aveva portato alla sua approvazione”.

“Certo, una volta pubblicata, la norma ha una vita propria, indipendente dall’intento del suo autore, anche se le prime verifiche fatte dai nostri legali confermano la correttezza dell’interpretazione seguita dagli uffici – prosegue il sindaco – Questa convinzione è rafforzata dalla osservazione dello sviluppo urbanistico di Villanova negli ultimi anni, caratterizzato da una edificazione contenuta nelle masse, ordinata e gradevole, e dalla constatazione che chi ha costruito non ha realizzato difformità ed ha corrisposto per intero gli oneri e le urbanizzazioni previsti per tutte le nuove superfici. Il Comune è comunque consapevole dell’esigenza di porre rimedio allo stato di incertezza che si è creato, pur con tutta la cautela necessaria, in considerazione della pendenza dei procedimenti penali e delle persone che vi sono coinvolte”.

“In questa prospettiva, la Regione si è detta disponibile a valutare con il Comune le possibili soluzioni, manifestando l’esigenza che ogni iniziativa sia preceduta da una indagine sullo stato di attuazione del piano. Il Comune in realtà ha monitorato negli anni passati l’attuazione del piano, in particolare per quanto riguarda le urbanizzazioni ed i servizi. Si tratta di completare questa ricognizione e soprattutto trarne le conclusioni sotto il profilo urbanistico e giuridico. Per questa ragione il Comune ha già affidato un incarico a due professionisti legali, esperti nel campo amministrativo e nel campo penale, per la valutazione dei profili giuridici della questione e più recentemente ha incaricato due tecnici, fra i quali il redattore del piano, di valutare lo stato di attuazione del piano ed i suoi esiti. Questa analisi consentirà di dimostrare, sul piano tecnico, la correttezza dell’applicazione del piano da parte del Comune e di individuare la soluzione migliore per una eventuale variante alla normativa del piano che faccia chiarezza” conclude Cassiano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mafalda

    Ad essere sincera mi aspettavo delle risposte più’ precise, vedremo ad ottobre al prossimo incontro se riuscirò’ a trovare risposte ai miei dubbi…
    Per il momento mi sento delusa da tutti…

  2. IronMan
    Scritto da IronMan

    Cassiano, te lo credi che “tutti” pensino che l’attività del Comune sia stata ineccepibile . . .