IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Per sostenere Berlusconi il popolo del Pdl sfida i 40° di Roma. Vaccarezza: “Ha evitato che l’Italia diventasse una cooperativa”

Roma. Il caldo con i 40 gradi romani non hanno fermato il popolo del Pdl alla manifestazione organizzata a sostegno di Silvio Berlusconi. Folta la delegazione savonese che ha preso parte all’iniziativa del Popolo delle Libertà, con un pullman arrivato da Savona e molti altri esponenti che a loro spese si sono recati in auto fino a Roma: una vera e propria mobilitazione a favore del Cavaliere dopo la condanna a 4 anni di reclusione per la vicenda Mediaset.

“Visto che la sinistra si riempie tanto la bocca sulla legge uguale per tutti noi diciamo bene, che valga anche per Silvio Berlusconi che l’unica colpa di aver impedito che l’Italia diventasse una cooperativa…” ha detto Angelo Vaccarezza davanti a Palazzo Grazioli.

“Davvero tanta gente per questa manifestazione, oggi in questa prima domenica di agosto dove in molti hanno voluto far sentire la propria vicinanza al nostro leader, con tanti del Pdl che sono arrivati a Roma” aggiunge. “Credo un segnale importante per tutta la politica italiana…”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. IronMan
    Scritto da IronMan

    C’è una notizia che se avesse riguardato Silvio Berlusconi (da molti considerato come il male assoluto, la radice dei disastri italiani) apriti cielo…L’ ingegnere Carlo De Benedetti, proprietario del Gruppo Espresso (quindi del quotidiano la Repubblica), avrebbe evaso la bellezza di 225 milioni di euro! Ma come, proprio loro? Quelli che si guardano allo specchio per dirsi che sono belli, bravi e buoni? Quelli che tutti gli altri sono sporchi, demagoghi e cattivi? Quelli che fanno il tifo per il presunto campione di rigore e sobrietà, il professor Monti? Esattamente, proprio loro.
    Il Gruppo L’Espresso aveva vinto la ‘partita’ con il fisco in primo grado e vuole ribaltare il secondo grado ricorrendo alla Corte di Cassazione. Nel frattempo, però, si dovrà attrezzare per pagare 225 milioni di euro. Ora, questa notizia, che i più non conoscono, sta beatamente sul sito internet del quotidiano milanese il Giornale. La cosa incredibile – si fa per dire – è che cercando con Google informazioni su questa vicenda, non si troverà un bel nulla. Come mai c’è il silenzio tombale? Se la notizia fosse infondata, il Gruppo Espresso avrebbe già querelato da un pezzo gli acerrimi nemici de Il Giornale. Se non è avvenuto, dobbiamo dedurre che le informazioni sono esatte. Parliamo di una cifra colossale. Una cifra che diventa ancora più colossale se pensiamo che i presunti responsabili del misfatto sono quelli che volevano moralizzare Berlusconi e oggi pretendono di moralizzare l’intero paese. Poveri noi.

    (fonte WEB)

  2. Scritto da smile

    Ma sto cinghialorso non si vergogna proprio?

  3. Scritto da Roy

    C’e’ chi ha portato le arance, chi una lima………chi si prenota per due ore!!! AHAHAH
    redazione togliete questo articolo dalla sezione politica e mettetelo nella sezione turismo!!

  4. Scritto da kenshiro

    Che dire siamo proprio orgoglioni di avere un presidente della provincia che partecipa in difesa di un PREGIUDICATO ad una manifestazione ILLEGALE in quanto NON AUTORIZZATA … perfettamente in linea con il leader e un grande esempio di TOTALE DISPREZZO DELLE REGOLE … ottimo modo per dimostrare che B. è innocente… violando la legge!