IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pallanuoto, Italia – Montenegro: i fratelli Janovic strapazzano l’Italia. Per gli azzurri finale di consolazione con la Croazia

Savona. Disarmata e disarmante! Il Settebello abbandona il sogno di bissare l’oro iridato di Shangai senza lottare; per il Montenegro l’impresa di conquistare la finale mondiale diventa più semplice di quella che gli stessi ex jugoslavi potessero immaginarsi.

Finisce 10 – 8 per i montenegrini. Tra gli azzurri si salvano solo Matteo Aicardi e Figlioli; il Montenegro vola nella finale per l’oro grazie ai fratelli Janovic: Nikola e l’ormai ex savonese Mladjan mettono a segno ben 5 reti complessive.

Per gli uomini di Campagna l’ultimo obiettivo possibile è quello di tornare a casa almeno con un bronzo da conquistare nella finalina contro la Croazia battuta dall’Ungheria.

La cronaca. Primo tempo shock per gli azzurri che sembrano essere rimasti negli spogliatoi. Il Montenegro non si fa pregare e realizza, in un tempo, tutti i gol che la Spagna aveva concretizzato in tutto il match: Ivovic, Mladjan Janovic e Nikola Janovic (rigore) portano sul 3 – 0 gli slavi prima che Matteo Aicardi sblocchi il punteggio per gli azzurri.

Chi si aspetta una reazione del Settebello nella seconda frazione, rimane deluso. Gli azzurri, infatti, riescono nell’impresa di rimanere a secco per tutto il tempo; il Montenegro si limita a difendere bene e a colpire in avvio con Mladjan Janovic e in chiusura con Darko Brguljan.

Nella terza frazione ancora Italia in difficoltà in attacco col Montenegro che arriva al massimo vantaggio con cinque reti di vantaggio. Solo una formalità la quarta frazione con gli azzurri che limitano i danni e riducono lo svantaggio a due reti facendo aumentare il rimorso per quello che sarebbe potuto essere e non è stato.

Montenegro – Italia: 10 – 8 (3 – 1; 2 – 0; 4 – 3; 1 -4)

Le reti

Primo tempo: Ivovic, M. Janovic, N. Janovic (rig9; Aicardi. Secondo tempo: M. Janovic (rig), D. Brguljan. Terzo tempo: Figlioli, N. Janovic, Petrovic, Aicardi, N. Janovic, Gallo, D. Brgulian. Quarto tempo: Ivovic, Figlioli (2), Presciutti, Aicardi.

Montenegro: 1 Radic; 2 Brguljan; 3 Paskovic; 4 Petrovic; 5 Brguljan;  6 Crousillat;  7 Janovic M.; 8 Janovic N. (C); 9 Ivovic; 10 Misic; 11 Klikovak; 12 Jokic; 13 Scepanovic.  All. Lompar.

Italia: 1 Tempesti; 2 Perez;  3 Gitto; 4 Figlioli; 5 Giorgetti; 6 Felugo; 7 Figari; 8 Gallo; 9 Presciutti; 10 Fiorentini; 11 Aicardi; 12 Napolitano; 13 Del Lungo. All. Campagna.

Arbitri: Margeta Boris (SLO) e Koryzna Radoslaw (POL)

Semifinali

15:30 Grecia  – Australia: 11 – 9 (5/8°posto)

17:00 Serbia – Spagna: 13 – 14 dtr (5/8°posto)

20:15 Ungheria –   Croazia: 11 – 10 (1/4°posto)

21:45 Montenegro  –  Italia: 10 – 8  (1/4°posto)

Finali 3 Agosto

15:00 Australia  – Serbia (7/8°posto)

16:30 Croazia – Italia (3/4°posto)

20:45 Grecia  – Spagna  (5/6°posto)

22:15 Ungheria – Montenegro (1/2°posto)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.