IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Il futuro del Pd…

Più informazioni su

“Alla Direzione Nazionale di ieri ho letto negli occhi di molti paura per qualcosa che appare sempre più vicino e sempre più inevitabile. Come se eleggere il 24 novembre un Segretario con una consultazione democratica fosse la fine del mondo, come se fosse la fine di un’epoca.

La tattica non può vincere contro l’impeto delle idee, non perché Matteo Renzi sia invincibile, ma perché la forza di quanto propone è ormai patrimonio di una larghissima parte del Paese. Ed anche perchè una parte di coloro che non sono persuasi che le sue idee siano le migliori per guidare il PD, sono ormai convinti che il mantenimento dello status quo, che il consolidamento dell’attuale quadro dirigente senza un progetto politico non sia più sostenibile.

Non deve essere e non sarà una resa dei conti: non è giusto, né è utile per per alcuno.
Nè sarà la fine del Governo: nessuno lo ha detto, nessuno lavora per questo. Dobbiamo però avere il coraggio di vincere, di misurarci con una proposta positiva e solare, di proporre una ricetta per il PD e per il Paese che non sia di colore grigio. E Renzi e noi, che con lui stiamo lavorando, pensiamo di potercela fare.

La ricetta delle 5E, Educazione, Energia, Equità, Europa ed Entusiasmo, non può esaurire il dibattito congressuale, ma certo impone un cambio di passo e di strategia con i quali tutti si dovranno confrontare. Non si parlerà di percorsi personali, di posti al caldo o di promesse, ma finalmente di merito. Chi pensa diversamente resterà deluso e legittimamente farà di tutto per impedire questo cambiamento. Il congresso servirà proprio a questo, a scegliere non solo il segretario del PD, ma anche anche una nuova filosofia su cui costruire il futuro dei nostri figli. Noi ci siamo, positivi e determinati come sempre”.

On. Franco Vazio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. pinco
    Scritto da pinco

    Il futuro del PD è l’estirpazione di quei residui di sinistra che esistono e il completamento della mutazione genetica raccattando una parte di PdL e costruendo, la nuova DC, divisa in due correnti quella di destra e quella di vaga ispirazione socialista.
    Ambedue votate al liberismo all’italiana.
    La sola via per arrivare a ciò, dopo le prove generali fatre con Monti e ora con Letta, è quella di utilizzare chi è più affine al PdL perchè più lontano dalla sinistra, cioè il rottamatore.
    In barba all’elettorato di sinistra che ha digerito ogni sorta di polpetta indigesta.
    C’è voluto un bel po’ ma alla fine ce l’hanno fatta a seppellire la sinistra.

  2. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Le segreterie dei vari partiti non hanno più alcun fascino.
    Oggi è abitudine diffusa il documentarsi su chi desidera diventare persona pubblica.
    Il voto …. Espresso con preferenza è un voto consapevole … Ponderato
    La scelta fatta dagli elettori è certamente migliore delle scelte fatte dai partiti.
    .
    Assurdo è votare in modo del tutto antidemocratico durante le primarie …. (Aperte solo a pochi addetti ai lavori ….. Se Grillò non avesse fatto quella sciocchezza oggi avrebbe la maggioranza assoluta).
    .
    La cosa più semplice da portare avanti è far decidere agli elettori …
    .
    L’elenco dei partecipanti lo presenta la segreteria del partito (è lei che garantisce … Se in lista troviamo qualche mascalzone ….. va ringraziata la segreteria che ha lavorato male).
    .
    Al momento del voto chi raccoglie più preferenze diventa il nuovo segretario …
    Se invitato ad assumere il ruolo di presidente del consiglio …. Diventa segretario il secondo in quanto a preferenze…
    .
    Così … democraticamente … decide il popolo degli elettori …. è non quel gruppo dirigente che è riuscito a far fuggire dalle urne gli elettori.
    .
    Il ricambio. …… è ciò che si desidera …… più di ogni altra cosa.