IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I savonesi fanno i furbi col Fisco: da gennaio già scoperti 40 evasori totali dalla Guardia di Finanza

Savona. Quaranta. Tanti sono gli evasori totali scoperti nel Savonese dagli uomini della Guardia di finanza dall’inizio dell’anno fino alla fine di luglio. Secondo le stime delle Fiamme Gialle sarebbero in tutto 112 i milioni di euro di redditi non dichiarati al Fisco. La maggior parte degli evasori si trova nel settore edile, quello che dopo le ispezioni dei finanzieri è risultato avere il maggior numero di violazioni fiscali (c’è anche un imprenditore che avrebbe nascosto al Fisco redditi per nove milioni di euro).

Anche tra i consulenti finanziari però sono stati riscontrati diversi casi di evasione, ma ci sono anche quelli finiti nei guai a causa di investimenti all’estero. Si tratta di contribuenti che hanno tentato di mettere a frutto i propri risparmi in operazioni finanziarie oltre confine, dimenticando di dichiararli e sono così entrati a buon diritto nella compagnia degli evasori totali. Molti degli evasori totali rischiano una denuncia penale perché potrebbe aver superato la soglia dei 30 mila euro di imposta evasa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da iron girl

    ribadisco che a jchnusa piace la birra… non conosco nessuno che arrivi dal mondo dell’edilizia, come jchnusa, e che non faccia l’elogio dell’evasione. tanto quando poi mandano i figli a scuola, la moglie all’ospedale, la nonna all’ospizio lo fanno grazie a quelli che non hanno potuto evadere e che con le loro tasse pagano i servizi. jchnusa, se i tuoi figli hanno studiato, tua moglie ha partorito, e tu sei mai stato soccorso dalla sanità pubblica è grazie a quelli come peluffo, tassati alla fonte e senza possibilità di evadere…

  2. alberto.peluffo
    Scritto da alberto.peluffo

    Chiarissimo che si parla di redditi e non di imposte, l’articolo è molto esplicito. Ma 112 milioni comportano un reddito evaso di almeno 35-40 milioni, a cui vanno aggiunti gli eventuali versamenti IVA e i contributi. Non mi sembra una cosa da sminuire, né da scusare in nessuna maniera. Seguendo il tuo calcolo, siccome non credo che i savonesi evadano più di quanto non si faccia altrove, se in ogni provincia si riuscisse a scoprire un’evasione simile, l’IMU sulla prima casa potrebbe essere azzerata senza fare tante acrobazie.

  3. jchnusa
    Scritto da jchnusa

    caro Alberto se non ci sei dentro non puoi capire e qualsiasi cosa tu (genericamente) dica non ha senso se leggessi tu l’articolo leggeresti che sono 112 milioni di euro di redditi non dichiarati e non di imposte non pagate capisci la differenza? , altrimenti spiegami allora a Savona l’agenzia delle entrate ha incassato 112 milioni di eruro? secondo le tue statistiche moltiplicato per le provincie italiane che sono 110 circa sarebbero 13.200.000,00 altro che imu lo capisci ora che sei tu a non aver capito ma dai non importa tu sei il professore e io il sig nessuno

  4. alberto.peluffo
    Scritto da alberto.peluffo

    Mentre di diverti, jchnusa, prova a leggere almeno qualche riga dell’articolo qui sopra, magari capisci che non ho scritto a caso, io. Sulle cifre riscosse puoi anche avere ragione, ma questo che cosa significa, che non si deve fare la lotta all’evasione?

  5. jchnusa
    Scritto da jchnusa

    no non sei chiaro informati e non scrivere a caso poi mi mostri le cifre riscosse, ma per favore comunque veramente hanno ragione parlare con te è veramente inutile ma divertente.