IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Frana a Malpasso: masso colpisce un’auto, ferita ottantenne. Aurelia paralizzata foto

Più informazioni su

Varigotti. Frana a Malpasso, con un’enorme pietra che rimbalza su un’auto e provoca il ferimento di una persona. E’ successo nel primo pomeriggio nel tratto della litoranea sul versante finalese, poco dopo la galleria paramassi che conduce a Noli.

Un masso di circa 3 quintali si è staccato dalla parete rocciosa, piombando verso il basso per 150 metri. E’ caduto sul sedime stradale generando un buco, poi, rotolando, ha centrato un’auto che stava transitando con tre persone a bordo.

L’urto sulla fiancata ha causato la frantumazione dei vetri della vettura e le schegge hanno ferito una degli occupanti che, soccorsa sul posto, è stata trasportata all’ospedale Santa Corona. Si tratta di una donna ottantenne che ha riportato alcuni tagli.

Immediato l’intervento di vigili del fuoco, tecnici dell’Anas e operatori del Comune di Finale, insieme al vicesindaco Giovanni Ferrari Barusso. Presenti anche le polizie municipali di Noli e Finale Ligure.

Per pochi metri la grande pietra disancorata con il cumulo di detriti non è caduta sul tunnel. Purtroppo, però, è precipitata sulla via stradale, con le pericolose conseguenze per una Hyundai Getz che stava transitando con le tre persone a bordo nel tratto costiero.

L’Aurelia tra Malpasso e Capo Noli rimarrà chiusa, sicuramente sino a domani, quando sarà svolto un nuovo sopralluogo con gli specialisti rocciatori per mettere in sicurezza la parete. Nella notte personale dell’Anas presidierà la zona. Lo stesso personale dell’Anas e operatori del Comune di Finale hanno avvisato i proprietari delle auto parcheggiate lungo la strada per rimuoverle e liberare la carreggiata.

A ridosso di Ferragosto torna il disagio della viabilità spezzata tra Varigotti ed il Nolese, con i contraccolpi per la mobilità già registrati negli anni scorsi in occasione degli smottamenti a Capo Noli. La Prefettura ha allertato la polizia stradale affinché operi in supporto ai Comuni di Finale e di Noli per la gestione delicata della viabilità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. pepper71
    Scritto da pepper71

    Gallerie? Progetti ? Dinamite e spianare tutto ……. se guardate dal mare dove appoggia la strada vi renderete conto che è tutta una venatura di una precarietà allarmante…….un bel rettilineo Noli-Varigotti ed è risolto il problema. Quel tratto perderà sicuramente un po’ del suo fascino ma sarà certamente piu’ sicuro per tutti !! (Sempre che la sicurezza sia una priorità per chi prende questo tipo di decisioni).

  2. Elektra784
    Scritto da Elektra784

    Tutta la nostra costa è in bilico.. Non so perché ci siamo arroccati qui e ancora continuino a costruire sempre più in “vista mare” o meglio “rotolando verso il mare”..

  3. IronMan
    Scritto da IronMan

    dopo le recentissime piogge di giovedì, il fronte del Malpasso può aver subito dissesti . . .anche un fulmine può aver reso instabile il fronte roccioso (o una parte di esso) . . . bisognerebbe posizionare delle reti guidafrane (=non esistono reti paramassi per un fronte così ampio), avendo avuto l’accortezza di bonificare le zone potenzialmente già instabili . . .adesso le opere di disingaggio potrebbero protrarsi per alcuni giorni, visto appunto la vastità del fronte roccioso . . .certo è che bisognerebbe 1) attivarsi urgentemente per preparare un by-pass in zona 2) accelerare il completamento dell’ Aurelia-bis 3) e non pensare invece alla passerella pedonale (a questo punto NON sicura in loco)

  4. Scritto da Roberto14

    … dunque vediamo, il masso è caduto a 400 metri dal termine della galleria in progetto e sui quotidiani si legge che è urgente costruire la galleria??? Dopo che sarà realizzata la pista ciclabile diverrà urgente rifarla in galleria?
    Con quei 40 milioni di Euro, quanti chilometri di Aurelia Bis si possono edificare? O forse che l’Aurelia Bis fa perdere introiti alla società Autostrada dei Fiori s.p.a.?

  5. Scritto da mrscultz

    E’ da quando esiste che il Malpasso, ogni tanto, fa cadere qualche masso (la rima non è voluta!) I provvedimenti da prendere sarebbero molto seri ma la “spending rewiew”… comunque gli occupanti della vettura si considerino dei “miracolati” perchè se la pietra gli avesse centrati in pieno…fate voi.