IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale, compie 40 anni il concorso pianistico “Palma d’oro”

Finale L. Spegne le sue 40 candeline il concorso pianistico “Palma d’oro città di Finale Ligure”. Martedì prossimo l’inaugurazione dell’evento che celebra anche il centenario della nascita di Aloise Vecchiato, compositore e fondatore della manifestazione musicale finalese. Il concorso, infatti, ha visto la luce per la prima volta nel 1974, grazie alla volontà e al contributo del Comune di Finale Ligure, che ancora oggi lo sostiene con apprezzamento ed orgoglio. Durante la storia del Palma d’Oro si sono avvicendati musicisti quasi di ogni nazione del mondo, specialisti nella musica classica del repertorio pianistico, ma non solo. Molti finalesi ricordano quando erano ancora aperte anche le sezioni di chitarra, violino, violoncello e lieder.

Il concorso è organizzato dall’Associazione di Cultura Musicale Palma d’Oro, di cui è stato presidente fino alla trentesima edizione Aloise Vecchiato stesso, ed è ora guidata da Caterina Vecchiato con la direzione artistica di Paolo Venturino.

Quest’anno in mezzo al pubblico degli appassionati di musica e pianoforte ci saranno il sindaco di Finale Ligure, come di consueto, ma anche, il sindaco di Donzdorf e i giornalisti internazionali, Gustav Alink, dall’Olanda, e Akemi Yamamoto, dal Giappone. Insieme per ascoltare e raccontare la quarantesima Edizione del concorso pianistico “Palma d’Oro” – Città di Finale Ligure. Il vincitore di questa edizione riceverà il primo premio, la palma d’oro, ma avrà anche l’opportunità di esibirsi in concerto a Donzdorf, e in questo modo stabilire un’interazione culturale preziosa, non solo per giovani concertisti in cerca di nuove realtà musicali, ma anche per due piccole città, per la prima volta legate da un “gemellaggio” nato sulle note della tastiera.

Per l’anno 2013 le nazioni rappresentate dai concorrenti che parteciperanno alle prove eliminatorie di mercoledì 28 agosto, presso l’Auditorium di S. Caterina, a partire dalle ore nove del mattino, sono: Italia, Francia, Germania, Australia, Ucraina, Corea del sud, Giappone, Taiwan e Stati Uniti d’America. Concorrenti internazionali saranno giudicati da una Giuria anch’essa internazionale, che è presieduta da Takahiro Seki, professore all’Università di Tokyo, che per meriti culturali legati alla promozione della musica italiana è stato insignito nel 2011 dal Presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano, dell’onorificenza di Commendatore dell’Ordine della Stella della Solidarietà Italiana.

Gli altri membri di giuria sono tutti concertisti e professori di conservatorio, che ogni anno riescono ad instaurare col pubblico un rapporto confidenziale di grande ricchezza musicale e umana, creando atmosfere ed esperienze, che gli ascoltatori si ritrovano a saggiare con stupore ed emozione. Hans Peter Stenzl insegna alla Musikhochschule di Stoccarda, Volker Stenzl alla Musikhochschule di Trossingen, Piotr Machnik al Conservatorio di Cracovia, Luca Rasca al Conservatorio di Vibo Valentia, Luca Trabucco al Conservatorio di Sassari.

Il concerto d’inaugurazione martedì 27 agosto, alle ore 21.15, nella Basilica di S. Giovanni Battista, sarà tenuto dal Duo Stenzl e da Takahiro Seki, in programma musiche di Mozart, R. Strauss, Chopin, Verdi, Respighi, Casella e Vecchiato.

A seguire mercoledì 28 agosto, alle ore 21, presso l’Auditorium di S. Caterina, il Concerto per il centenario della nascita di Aloise Vecchiato e la presentazione del Dvd “Omaggio ad A. Vecchiato”, a cura dei pianisti Luca Rasca e Luca Trabucco e del tenore Cosimo Panozzo, in cui saranno eseguiti brani tratti dall’opera omnia per pianoforte e lieder di A. Vecchiato.

Infine venerdì 30 agosto, alle ore 21.15, nella Basilica di S. Giovanni Battista si terrà il concerto di premiazione dei laureati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.