IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elisoccorso “Drago”: 5 mila firme per chiedere di mantenere il servizio

Savona. Oltre 5 mila firme sono state raccolte a favore dell’elisoccorso “Drago” dei vigili del fuoco. Le sottoscrizioni sono state inviate al presidente regionale Claudio Burlando. Al rischio di perdere un’eccellenza del sistema di soccorso, i cittadini savonesi hanno risposto sostenendo la petizione.

Il tema dell’affidamento del soccorso tecnicosanitario del 118 in Liguria verrà discusso domani nel Consiglio dei Ministri. C’è comunque ottimismo, viste le ultime notizie giunte dal governo.

L’esecutivo sta lavorando a tre imminenti provvedimenti legislativi relativi ai vigili del fuoco ed alla sicurezza, che riguardano l’’istituzione di un fondo per le emergenze e calamità, una norma di potenziamento per finanziare assunzioni di vigili del fuoco a costo zero utilizzando i soldi oggi spesi per richiamare il personale precario, e appunto la norma che riguarda i servizi di elisoccorso svolti dai vigili del fuoco insieme al personale sanitario.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. dumbofi
    Scritto da dumbofi

    come più volte spiegato, la convenzione integra le risorse già disposte dalla comunità per il nostro lavoro. perchè dovremmo esistere senza poter lavorare al 100%, mentre il denaro pubblico viene usato per far fare a privati lo stesso lavoro? l’iniziativa privata si ferma forse allo sfruttamento delle risorse pubbliche in regime di emergenza? altro da fare l’italico ingegno imprenditoriale non trova?? solo appalti che duplicano strutture dello stato?

  2. Scritto da iron girl

    strano iron beppe che tu concordi con te stesso. anzi CON TE STESSO in maiuscolo così ti piace di più

  3. IronMan
    Scritto da IronMan

    Concordo con @El Rey del Mundo, mi sa che il mantenimento della convenzione agevoli solo i VVF (che per altro svolgono – nulla da dire – un lavoro di aero-soccorritori in maniera eccellente): su quanto ci costi a noi cittadini liguri il servizio di elisoccorso VVF non so se le cifre che si leggono sono esatte; sul sito della Regione Liguria non è reperibile l’importo della convenzione con i VVF. . però vorrei anche sapere se 1,5 milioni di euro possono coprire effettivamente il costo annuale del vostro servizio, o se invece il costo risulti decisamente più elevato, ma venga ripartito sui costi centrali dello Stato.. Si omette colpevolmente sempre di dire che la convenzione con la Regione Ligure permetteva sia di mantenere un certo numero di ore di volo previste dalle procedure, sia i tecnici e gli operatori che stanno dietro all’ “organizzazione”. .

  4. dumbofi
    Scritto da dumbofi

    rendere ai cittadini i servizi per cui, con le tasse, ci pagano; o dare in appalto quei servizi a società private che ci guadagnano (approfittando anche di ampie deroghe e facilitazioni normative concessegli per il fatto che erogano servizi di emergenza in vece dello Stato)?
    perchè il privato non si crea spazi propri d’attività e continua ad erodere le risorse comuni per scopi “particulari”?

  5. Scritto da El Rey del Mundo

    Mantenere il servizio o mantenere i tecnici e gli operatori che stanno dietro all’elicottero? Ad un elicottero sottolineo.