IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bombardier, intervento di Sel: “Per Vado serve forte impegno di Governo e Regione”

Più informazioni su

Vado L. “La situazione dello stabilimento Bombardier di Vado Ligure ha un che di paradossale e di assurdo. Che il gruppo Bombardier sia in in salute è un dato di fatto, che il materiale ferroviario in circolazione, in particolare nell’ambito del trasporto regionale, sia obsoleto è qualcosa che chiunque viaggi con il treno verifica quotidianamente. Inoltre, se c’è un settore in cui andrebbero investite importanti risorse economiche pubbliche è il trasporto di massa; mentre si preferisce sprecare preziose risorse in sistemi d’arma e in particolare spendere oltre 60 miliardi di euro per dotare le nostre forze armate di un aereo (F35) di cui non si sente veramente il bisogno, velivolo su cui peraltro vengono da fonti autorevoli avanzati seri dubbi sulla efficienza e affidabilità”. Così il coordinatore Federale Sel Savona Elvio Tarditi e il coordinatore del circolo Sel di Vado Nadia Ottonello.

“Certo pure l’azienda non pare essere particolarmente motivata a mantenere in vita lo stabilimento di Vado, stabilimento che ha al suo interno importanti professionalità e che rappresenta una delle ultime attività manifatturiere rilevanti e di qualità presenti sul nostro territorio”.

“Non possiamo lasciare soli i lavoratori, non solo per la difesa dell’occupazione che pure è importante, ma anche perché se vogliamo sviluppare un sistema economico territoriale che faccia della polisettorialità il suo punto di forza, se vogliamo che vengano rafforzate le attività produttive di qualità e a valore aggiunto per tutta la collettività, se vogliamo che si superi il modello di riferimento che destina la nostra provincia al carbone a alle logistica, dobbiamo alzare tutti quanti la voce e chiedere che Stato e Regione si impegnino nel reperire risorse adeguate per il sistema ferroviario regionale e che l’azienda definisca un piano industriale serio e credibile di sviluppo per il sito di Vado Ligure”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.