IVG.it - Notizie Savona e Provincia

Artigiano suicida a Vado, Beppe Grillo: “Non avevo capito la sua disperazione” video

Savona. Il Comune di Savona si occuperà della famiglia di Mauro Sari, l’artigiano di 47 anni che si è tolto la vita a Vado Ligure, in piazza San Lorenzo, dandosi fuoco. Lo assicura l’assessore ai servizi sociali Isabella Sorgini.

“E’ il momento del lutto – afferma l’assessore – Ma Savona non lascerà sola la signora Sari né le sue figlie, di questo può stare sicura”.

La Cna di Savona ha preso contatti con l’assessore. “Cercheremo di capire se e come sarà possibile dare una mano alla famiglia” ha detto Isabella Sorgini. Domani la salma dell’artigiano sarà sepolta a Zinola. Non ci sarà una cerimonia funebre, ma la preghiera di un diacono per volere della famiglia.

L’artigiano savonese era preoccupato per problemi di salute, ma anche per la situazione economica e per questa ragione si era rivolto a Beppe Grillo: il 26 febbraio, dopo l’exploit elettorale dei 5 Stelle, con la sua Ape andò da lui a Genova, nel quartiere di Sant’Ilario.

“Non mi ero accorto della disperazione che stava vivendo Mauro Sari” ha detto Beppe Grillo parlando della crisi economica durante un comizio a Imperia, a sostegno del candidato sindaco del M5S, Antonio Russo.

“Era venuto da me, ci avevo parlato, gli avevo dato il mio cellulare e ora si è ammazzato. Non avevo compreso la sua disperazione” ha sottolineato Grillo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Lucky89

    Grillo non ti eri accorto della sua disperazione?!? Allora evidentemente non lo avevi ascoltato così attentamente in quella famosa mezz’ora di tempo che gli hai dedicato!! Inoltre continui a usare il nome di questo povero martire della crisi per farti pubblicità ai comizi… VERGOGNATI!!!!

  2. folgore
    Scritto da folgore

    Beppe è diverso tu non hai mai capito un c…o di nessuno!
    Continua a girare in Camper dichiarando 4.000.000 all’anno di reddito con i fessi che ti dan fiducia, parlando solo di stipendi che i candidati non percepiranno anche perché lì inizia e lì finisce il tuo programma da centro sociale.

  3. Scritto da Chief Tyrol

    Bersani, Vendola, Monti, Berlusconi e compagnia bella. Tutti quanti molto attenti a dare ascolto alle parole di Sari.
    Comodo invece non ascoltare nessuno, così non ci si deve neanche preoccupare di vergognarsi.

  4. Roberto Scarlatta
    Scritto da Roberto Scarlatta

    Tutta la classe politica si deve vergognare! Ma prima o poi qualcuno vi aprirà il “terzo occhio” in mezzo alla fronte…. perchè se continuate a dispensare disperazione per compiacere Bruxelles è quello che vi meritate!

  5. Scritto da Paulus

    é incredibile,ora si da la colpa a Grillo come se la crisi l’avesse creata lui e non da PDL-PD che insieme comandano da 20 anni ,(dicevano che la crisi non c’è )si guarda il suo reddito che si guadagna con i suoi spettacoli (quindi viene pagato da chi guarda i suoi spettacoli ) ma si vota uno che ne guadagna 48.000.000 ( Il reddito dichiarato, relativo al 2010 è stato di 48 milioni di euro),evadendo e non rispettando le leggi Italiane .Si,fin quando ci saranno persone che votano questi personaggi ci meritiamo di andare a fondo e oltre