IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, l’iniziativa Fabbriche Aperte ha fatto tappa in stazione foto

Savona. Quest’anno anche Trenitalia partecipa a Fabbriche Aperte, progetto promosso dall’amministrazione provinciale di Savona, insieme alla Camera di Commercio, all’Unione Industriali e con il contributo dell’Autorità portuale, giunta alla sesta edizione.

Obiettivo dell’iniziativa far conoscere le solide radici del mondo industriale savonese, nonché le prospettive concrete di lavoro che l’istruzione tecnico-scientifica può offrire ai giovani che entro pochi mesi dovranno scegliere la scuola superiore cui iscriversi, orientandoli nel loro percorso scolastico futuro.

Nell’edizione 2013, che vede protagonisti circa 800 ragazzi delle scuole medie, al fianco di aziende leader del territorio come Bombardier, Tirreno Power, Schneider Electric, Continental Breakes, anche Trenitalia apre i suoi siti produttivi.

Questa mattina due classi degli istituti di primo grado della provincia di Savona, costituite da una sessantina di ragazzi, hanno fatto tappa in stazione.

Il personale Trenitalia ha inizialmente guidato i ragazzi nella visita della biglietteria, spiegando loro le modalità di acquisto dei biglietti con le macchine self service e illustrando le regole di viaggio.

Successivamente il gruppo si è spostato presso l’Impianto Manutenzione Corrente dove è stato possibile vedere da vicino le operazioni di manutenzione che quotidianamente vengono svolte sui treni regionali della Liguria.

L’ultima tappa è stata alla cosiddetta platea di lavaggio, per osservare le operazioni di pulizia e le attività all’avanguardia per la sanificazione dei treni. Infine è stata offerta ai ragazzi la possibilità di salire su un locomotore Bombardier 464 di ultima generazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.