IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, danneggia nove auto e tre moto poi dà in escandescenze in Questura: 28enne ucraino in manette

Savona. “Ci sono tre persone che stanno danneggiando auto e scooter parcheggiati in via Trilussa e corso Tardy e Benech”. E’ questa la segnalazione partita da un residente della zona e che ieri sera è stata raccolta dalla centrale operativa della Questura di Savona. Per verificare quello che stava accadendo una Volante della polizia è immediatamente intervenuta nelle vie indicat ed ha intercettato un gruppo di ragazzi, riuscendo a bloccarne solo due.

I poliziotti hanno identificato i due giovani, entrambi ucraini, e li hanno accompagnati in Questura per fare degli accertamenti. Una volta arrivati negli uffici della polizia savonese uno dei due, Adrii Byts, classe 1985, ha iniziato a negare di essere responsabile del raid vandalico (in tutto sono state danneggiate tre moto e nove auto) finendo per dare in escandescenze ed assumere un atteggiamento violento. Gli agenti hanno cercato di riportarlo alla calma e lui per tutta risposta ha scagliato una scrivania contro una poliziotta. A quel punto nei suoi confronti sono scattate le manette per resistenza a pubblico ufficiale. L’amico è invece stato denunciato a piede libero per danneggiamenti.

Questa mattina Adrii Byts è stato processato per direttissima in tribunale. Vista la richiesta di termini a difesa avanzata dal difensore il processo è stato rinviato al prossimo 20 maggio. Il giudice durante l’udienza ha anche convalidato l’arresto del ventottenne e lo ha scarcerato con l’obbligo di firma quotidiano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da MarioCicciu

    Si potrebbe fare come in Danimarca, esausti di queste zecche, quando li beccano prima della polizia gli segano i denti col dremel, qualche buchino col trapano ecc e poi li medicano con il mercurio cromo.

  2. Scritto da megiucheninte

    Altro che a piedi: a calci !!
    E’ ora di finirla con questi vigliacchi che se la prendono con le cose o con i deboli indifesi.

  3. Bandito
    Scritto da Bandito

    Scarcerato con obbligo di firma quotidiano, e chi ha subito dei danni se li tiene e viene anche deriso. Ai lavori forzati finchè non ha pagato tutti i danni, e poi a casa, a piedi fino al confine.