IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanità, scontro tra sindacati e l’assessore Montaldo: pronta la mobilitazione dei lavoratori

Più informazioni su

Regione. Cgil, Cisl e Uil hanno incontrato l’assessore alla Salute Claudio Montaldo per verificare lo stato di realizzazione dell’accordo sulla sanità firmato a dicembre 2012. Le segreterie Cgil, Cisl e Uil hanno dovuto constatare, con disappunto, che da parte di Regione Liguria e dell’assessore Montaldo non c’è stato il rispetto degli impegni qualificanti contenuti nell’accordo.

A fronte dei tagli già previsti sul finanziamento del Fondo Sanitario regionale e del piano di revisione della spesa, contenenti i tagli ai posti letto e altre misure assunte dagli ultimi governi e deliberato dalla Regione, Cgil, Cisl e Uil avevano firmato a dicembre 2012 insieme agli assessori Rambaudi e Montaldo l’accordo sulla sanità contenente modifiche radicali al servizio sanitario regionale finalizzate all’aumento dei servizi sul territorio e a riportare al centro il cittadino.

Questi i punti dell’accordo: diversa organizzazione dei distretti socio sanitari, al cui interno possano essere presi in carico e seguiti sia i malati cronici, i non autosufficienti, i portatori di handicap con certezza di quantificazione dell’impegno economico e delle prestazioni garantite; garanzia del finanziamento del fondo della non autosufficienza e percorso per la definizione della “dote di cura”; sperimentazione dei cosiddetti ospedali di distretto, cioè strutture del territorio gestite dai medici di medicina generale in collaborazione con guardia medica e 118, dotati di diagnostica leggera e specialisti ambulatoriali, disponibili h24 – sette giorni alla settimana – per accogliere pazienti con patologie lievi e di bassa intensità, senza costringerli a rivolgersi ai pronto soccorsi evitando così di intasarli.

Nel corso dell’incontro l’assessore Montaldo ha abbandonato la riunione prendendo a pretesto l’animosità della discussione e chiudendo di fatto il confronto.

Cgil, Cisl e Uil prendono atto dell’impossibilità di ottenere ad oggi il rispetto dell’accordo sottoscritto ed un tavolo autorevole per discutere delle modalità della sua realizzazione. Di conseguenza metteranno in campo iniziative di mobilitazione dei lavoratori della sanità, dei pensionati e della cittadinanza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.