IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ritrovate due tavolette chiodate sui sentieri delle Manie: torna l’incubo delle “trappole” per i bikers nel finalese foto

Finale L. Torna l’incubo delle tavolette chiodate lungo i sentieri percorsi dai biker nel finalese, in particolare nella zona delle Manie. L’ultimo ritrovamento è di questa mattina come testimonia il post di uno dei centinaia di ciclisti che ogni settimana scelgono le strade dell’entroterra di Finale per fare un’escursione in sella alla due ruote: “Questa mattina, sul sentiero segnato triangolo pallino (campo rotondo), ps4 della superenduro di Finale Ligure, abbiamo trovato 2 belle tavolette, sapientemente chiodate e posizionate lungo il sentiero bel nascoste da foglie secche, pronte a forare le gomme a noi biker e a bucare i piedi di qualche sventurato escursionista”.

A corredo del post anche uno scatto della pericolosa tavoletta ed il commento: “La stupidità umana non ha limiti…”. Purtroppo non è la prima volta che ignoti seminano e nascondono sui sentieri delle Manie simili “trappole”. Oggetti che, oltre che causare gravi danni ai mezzi, possono essere molto pericolosi per i bikers e per chi percorre le strade a piedi. In passato, al posto di queste tavole di legno chiodate, erano stati trovati anche chiodi e pezzi di vetro, ma lo scopo era sempre lo stesso: forare le gomme delle bici.

L’episodio di oggi è destinato ad alimentare nuovamente la polemica contro i bikers e gli escursionisti che non sono visti di buon occhio da alcuni dei proprietari di terreni della zona. C’è chi sostiene che dietro alla “semina” di chiodi e vetri ci sia proprio qualcuno di loro, che da anni lotta per non concedere il passaggio nei propri terreni di ciclisti e camminatori. Ovviamente queste sono solo voci: finora nessun seminatore di chiodi è mai stato pizzicato mentre sistemava le trappole.

Il ritrovamento di oggi poi non può che preoccupare in vista della 24 ore di Finale, che si terrà tra poco più di un mese, ma soprattutto in vista della tappa del campionato del mondo di superenduro che si correrà in Autunno proprio sui sentieri finalesi. Eventi simili meriterebbero un’accoglienza ben diversa e lontana dal clima di ostilità verso i biker che, purtroppo, episodi come questo fanno respirare .

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. LIPPILIPPO
    Scritto da LIPPILIPPO

    Ma come si può arrivare ad installare delle vere e proprie “trappole” che potrebbero causare danni anche gravi alle persone?
    Ma si rendono conto di cosa stanno facendo?
    E poi, per cosa? Per impedire il passaggio nei loro terreni?
    Sarebbe curioso scoprire fra 20 anni quanti di questi appezzamenti saranno ancora coltivati o mantenuti …
    Siamo peggio che nel medioevo, siamo di fronte a grassa ignoranza ed a retaggi feudali belli e buoni!

  2. Scritto da lally

    Si potrebbe organizzare la CACCIA ALL’IDIOTA??? Chissà quanti se ne trovano!!

  3. JackRusselTerrierSavona
    Scritto da JackRusselTerrierSavona

    non si può neanche commentare….fanno schifo, non aggiungo altro..

  4. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Come sempre il problema e’ legato ai costi per scoprire il colpevole ed alla eventuale pena che gli si puo’ infliggere.
    .
    Mi pare che una qualche legge prevede la responsabilita’ “civile” del proprietario del fondo … del sentiero ove qualcuno si fa’ male
    .
    Cio’ comporta … (in modo indipendente dal reato penale difficilmente perseguibile) la necessita’ di provvedere ad adeguata assicurazione … dal costo irrisorio la’ dove questi episodi non si verificano …. elevato … la’ dove comportamenti delittuosi avvengono con una certa frequenza.
    .
    Insomma …. se passare in un fondo e’ lecito (a me’ non sembra giusto …. ma gli usi e costumi vanno rispettati)
    se e’ lecito e qualcuno opera in modo delittuoso per appropriarsi di un diritto che non ha …
    questo “qualcuno” va’ punito …
    ed in attesa di potergli “confiscare la proprieta’” …
    far pagare a lui
    ed hai vicini “che certamente” sanno ma non parlano ….
    i costi di questi comportamenti …
    senza gravare sulle casse pubbliche ….
    (l’assicurazione la paga il proprietario del fondo)
    puo’ risultare una risposta adeguata

  5. geko2011
    Scritto da geko2011

    Complimenti x la genialata!!!!!!