IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, grandi elettori per il capo dello Stato: scontro tra Melgrati e Miceli foto

Regione. E’ stata baruffa politica fra Pdl e Pd sulla nomina dei tre grandi elettori per la presidenza della Repubblica (Burlando, Monteleone e Morgillo). La votazione in consiglio è stata preceduta dalla polemica di Marco Melgrati (Pdl) che ha accusato la maggioranza di aver tolto dall’ordine del giorno la votazione dei tre grandi elettori a causa delle difficoltà politiche al proprio interno.

“Il mio intervento duro in consiglio regionale ha costretto la sinistra a convergere sulla persona del presidente Rosario Monteleone, nome sul quale vi erano forti perplessità da parte di esponenti regionali della maggioranza – commenta Melgrati – Noi al contrario prima della seduta del consiglio regionale abbiamo riunito tutta la minoranza e senza alcuna divisione abbiamo deciso di indicare Luigi Morgillo, nella sua veste di vice presidente del consiglio
regionale, quale nostro grande elettore”.

Replica Nino Miceli, capogruppo del Pd: “Le polemiche strumentali sollevate dal capogruppo del Pdl Melgrati prima dell’elezione dei rappresentanti del Consiglio Regionale ligure in vista dell’elezione del presidente della Repubblica si sono trasformate in un boomerang”.

“la maggioranza infatti – prosegue Miceli – ha votato come sempre compatta, eleggendo i suoi due rappresentanti, Burlando e Monteleone, con tutti i 16 voti dei consiglieri di maggioranza presenti. L’opposizione invece ha votato ancora una volta in ordine sparso: tre dei consiglieri di minoranza infatti hanno votato uno dei nomi da noi proposti”.

“La polemica di Melgrati, sostenuta e alimentata anche dalla consigliera Della Bianca, circa una presunta mancanza di accordo nella maggioranza sui nomi da votare, si è dimostrata inconsistente e strumentale. L’accordo tra i capigruppo era assoluto, come il voto ha poi dimostrato” sottolinea Miceli.

“Sono assolutamente soddisfatto dell’esito della votazione, che dimostra ancora una volta la coesione assoluta all’interno della maggioranza e, certo di interpretare anche la volontà degli altri capigruppo che la compongono, rivolgo ai presidenti Burlando e Monteleone, così come al vice presidente Morgillo eletto dall’opposizione, i migliori auguri di buon lavoro” conclude il capogruppo regionale del Pd.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.