IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Quirinale, fumata nera per Marini: non arriva al quorum

Alla prima votazione Franco Marini non passa. L’ex presidente del Senato non ha raggiunto il quorum al “primo colpo” per l’elezione alla presidenza della Repubblica. Il secondo scrutinio si tiene nel pomeriggio.

In mattinata il presidente della Camera Laura Boldrini, con a fianco il collega del Senato Pietro Grasso, ha dato inizio al voto per l’elezione del presidente della Repubblica. Alle 10 alla Camera il parlamento in seduta comune, più i delegati regionali, ha iniziato con il primo scrutinio. Primo scrutinio con quorum fissato, come nei due successivi, nella maggioranza di due terzi dell’assemblea, 672 su 1007 grandi elettori (630 deputati, 319 senatori, 58 delegati regionali).

L’intesa raggiunta ieri da Pd-Pdl e Scelta Civica su Marini ha provocato una spaccatura nel Partito democratico e il no di Sel che all’unanimità questa mattina ha deciso di convergere sul candidato indicato dai 5 Stelle, Stefano Rodotà.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da El Rey del Mundo

    Fuma la pipa come Pertini ed ha già 80 anni! E’ perfetto per rappresentare l’Italia: il nuovo che avanza! Idem come Rodotà ma parte penalizzato perché non fuma la pipa. Franco non preoccuparti che la tua ferma volontà e voglia di “carega” sarà premiata non appena il quorum verrà fissato a maggioranza semplice. E poi conosciamo la tua passione per le poltrone da buon ex sindacalista. Salutami Berlusconi, se non erro tu sei il “suo uomo”. Ciao.