IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Porto di Savona, marzo positivo: in ripresa il comparto ortofrutta e i forestali

Savona. Mese di marzo positivo per il porto di Savona che ha chiuso con 1.141.447 tonnellate di merci movimentate, in aumento rispetto allo stesso mese 2012 di 15.263 tonnettale, pari al +1,4%.

L’esame delle macrocategorie merceologiche evidenzia una buona performance delle merci convenzionali, che hanno raggiunto 263.093 tonnellate, con un aumento, rispetto al 2012, del 5,2%. Trend positivo per il comparto forestali (40.466 tonnellate, più che raddoppiati rispetto al valore 2012) e per la frutta (+4,29%). Le rinfuse solide fanno segnare un + 4,1%, risultato interamente sostenuto dai combustibili minerali solidi (+22,5%). In calo, invece, le rinfuse alimentari.

Sostanziale tenuta delle rinfuse liquide (-1,4%), dato positivo per le importazione di petrolio greggio (+ 6,9%). In calo del 5,5% la movimentazione dei container, bene invece il comparto passeggeri (traghetti +61,8%, crociere +18,4%).

Il primo trimestre 2013 mostra una flessione contenuta rispetto allo stesso periodo del 2012, con una movimentazione di 3.169.952 tonnellate di merci (-0,9%). Il risultato rappresenta la conferma della vivacità del porto savonese anche nel momento difficile della generale crisi economica.

Il comparto che ha fatto registrare un continuo trend positivo è quello delle rinfuse solide (878.227 tonnellate), in testa i minerali che con 46.596 tonnellate hanno triplicato le movimentazioni rispetto al 2012; bene anche il settore dei combustibili minerali solidi (670.459 tonnellate), che segnano un +52%. In controtendenza, le rinfuse alimentari (-43%) e altre rinfuse (petcoke, caolino, -53%).

Le merci convenzionali consuntivano 716.021 tonnellate (contengono la perdita a 2,5%) ed evidenziano qualche risultato incoraggiante: la movimentazione dei siderurgici si attesta a 52.611 tonnellate, dato triplicato rispetto ai primi tre mesi 2012, mentre il traffico del settore ortofrutta segna un +10,3%. Tengono i rotabili grazie al trend sempre contrassegnato dal segno più dei traffici di ro-ro del bacino di Savona, mentre restano con segno meno i container (-19,3%) e i forestali (-3,8%).

Per le rinfuse liquide la movimentazione è arrivata a 1.575.704 di tonnellate contro 1.694.594 del 2012, contenendo la perdita a -1.4%.

Ottimi risultati infine dal comparto passeggeri che chiude il trimestre con un aumento dei transiti del 63,5%: i crocieristi hanno raggiunto le 111.717 unità, con un aumento, rispetto al 2012, del 35,2%. Buono anche il comparto traghetti, che segna un +30.3%.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.