IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Podisti s’imbattono in altre tavole chiodate sui sentieri di Finalpia, il sindaco: “Convocato dal prefetto per trovare soluzioni”

Finale Ligure. Questa volta a lanciare l’allarme è un gruppo di podisti, precisamente alcuni appassionati di Trail, che, approfittando di una giornata dalle temperature miti, si sono ‘lanciati’ sulle alture finalesi imbattendosi in un’amara scoperta: due tavolette chiodate a distanza di 100 metri una dall’altra, che, come per gli altri ritrovamenti, anche in questo caso erano occultate nella vegetazione in mezzo al sentiero. Il tratto interessato è il sentiero della Briga.

L’escalation di episodi simili comincia seriamente a preoccupare e, se prima si delineavano come pontenziali danni solo le gomme delle mountain bike, con i ritrovamenti di ieri la situazione diventa ancora più pericolosa dal momento che ad essere disseminato di trappole è stato un sentiero usato anche da chi va a correre e potrebbe quindi ritrovarsi con un piede infilzato da una inaspettata camminata sui chiodi.

L’allarme è dunque alto, anche per il sindaco di Finale Flaminio Richeri: “Mi sono preso cura di presentare denuncia contro ignoti perché il pericolo per la sicurezza pubblica c’è. Inoltre si rischia anche di creare un danno d’immagine a questo importantissimo settore turistico. Ho ricevuto in questi giorni la convocazione da parte del prefetto per la riunione di giovedì del Comitato per l’ordine e la sicurezza in cui quello delle trappole per i bikers sarà uno dei punti all’ordine del giorno”.

“E’ un problema difficile da aggredire – continua Richeri – Noi cerchiamo di parlare con tutte le categorie coinvolte per trovare una condivisione di intenti. Questi fenomeni sono portati avanti da una testa folle, però è indubbio che certe polemiche possano indurre a continuare a fare questi gesti. Sarà difficile risalire ai responsabili perché il territorio è vasto, però una pressione da parte degli inquirenti potrebbe certamente giovare a porre fine a questo incubo”.

Intanto la questione sta surriscaldando gli animi di sportivi e addetti ai lavori, anche su dibattiti accesi che siu susseguono sui forum di settore. “Le associazioni di categoria sono in allarme – dice Riccardo Negro, presidente di “Blu Bike” – per questioni legate alla sicurezza e per il danno che si sta creando all’intero comparto che ha il merito di aver destagionalizzato il turismo qui nel Finalese e i cui sforzi rischiano ora di essere vanificati. Non capiamo con chi abbiamo a che fare e cosa voglia ottenere con questi gesti riprovevoli. Secondo noi ad operare sono almeno due persone, qualche segnalazione, tutta da verificare, l’abbiamo avuta”.

Quel che è certo è che, se in passato episodi simili erano sporadici, negli ultimi tempi stanno diventando troppo sistematici per non preoccupare gli addetti ai lavoro e chi frequenta i sentieri del finalese. Anche perché, nell’ultimo caso, le tavolette chiodate sono state poste in un sentiero battuto anche dai “podisti della domenica” o dalle famigliole, anche con bimbi piccoli, che vogliono fare una passeggiata immersi nella natura. Il rischio è dunque altissimo, e c’è da sperare che non accada il peggio. La finalità – dicono alcuni dai forum – è allontanare le persone dai boschi. Ma perché?

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da biunnu2

    ben detto folgore appena lo insultano bisogna cambiargli il pannolino

  2. folgore
    Scritto da folgore

    Altro episodio della saga “El Rey del Mundo quanto so bello quanto so bravo” “schiumando invidia verso i miei commenti” ahahahah commenti scritti in un italiano da clandestino di lampedusa, sconclusionati come l’autore che da dei drogati a chiunque ha un incidente (dicendo che si limita a commentare, cosa non si sa perché tira delle conclusioni stando seduto in redazione…ehm…sul suo divano di casa).
    “IVG è un quotidiano online formato da giornalisti e non faccio fatica a credere che certi comportamenti negativi vanno bannati e censurati.” alè un altro del partito dei LECCATERGA, di quelli che tentano di ingraziarsi il prossimo reggendogli il moccolo…dai stai tranquillo non serve sto lecchinaggio per consentire a te di diffamare e insultare protagonisti di incedenti e proteggerti dai nostri commenti “invidiosi”.
    Lo sappiamo appena qualcuno ti insulta tu corri da mamma IVG gli tiri la gonna e magicamente spariscono i nostri commenti… non sapevo servisse essere giornalisti per bannare o censurare pensavo bastasse essere dei normali funzionari statali.

    E ora cancellate pure questo!

  3. Scritto da El Rey del Mundo

    Ribadisco: io mi limito a commentare le notizie pubbicate da IVG come da buon senso, invece voi abusate del servizio, insultando e schiumando invidia verso i miei commenti. Non ci sono nè complotti nè malavita in tutto questo. Siete semplicemente dei negletti nevrotici e frustrati. E lo dimostrate ogni giorno. IVG è un quotidiano online formato da giornalisti e non faccio fatica a credere che certi comportamenti negativi vanno bannati e censurati.

  4. folgore
    Scritto da folgore

    @biunnu2 La REDAZIONE DI IVG non permette a caso di insultare, lo permette solo ai suoi “AMICICI” protetti, a quelli che magari hanno agganci ai piani alti, io mi sono permesso di replicare 3 volte a EL rey de sto caxxo, e devo aver compiuto un sacrilegio, nel più perfetto stile censorio sono stato tagliato 2 volte su 3 e la terza ho dovuto spedire 4 volte lo stesso commento prima di vederlo pubblicato.
    Evidentemente qui funziona come in Sicilia dove se sei amico dell’Al Capone di turno ti è concesso tutto, anzi magari ti fan scrivere i commenti direttamente dalla REDAZIONE, se invece tocchi un picciotto sei censurato.
    Comunque tranquillo a breve inizierò ad usare un altro mezzo, dove la censura non c’è ma la platea è assai più ampia mettendo in piazza tutti i commenti postati (e salvati sul mio pc) che la solerte REDAZIONE ha tagliato o ritardato nella pubblicazione….

  5. Scritto da biunnu2

    cioe’ permettete che questo essere inumano come el rey possa scrivere queste cose??? ma ivg sareste da denunciare voi e lui che gli date campo libero che permettete che stia sempre li a dire parolacce e ad insultare