IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pallanuoto, playoff: avvio sprint e 7 reti di Rizzo, la Blu Shelf Carisa prenota la semifinale con la Pro Recco risultati

Savona. La Blu Shelf Carisa è entrata in gran forma, proprio nel periodo giusto. A quattro giorni di distanza dalla vittoria sul Posillipo, che è valsa la terza posizione nei playoff, i biancorossi hanno infilato il quarto successo consecutivo, il più importante di questa striscia positiva.

Oggi, infatti, sono iniziati i playoff, con la gara di andata dei quarti di finale. Chiamati ad affrontare in trasferta l’Acquachiara, i ragazzi condotti da Andrea Pisano hanno risposto in maniera eccellente, tornando dalla Campania con un bottino più che rassicurante. Il Savona si è imposto per 10 a 8, al termine di una partita durissima.

Tre i precedenti stagionali, che non davano certezze. Successo dei biancorossi per 14-11 in Coppa Italia ad inizio ottobre, poi due pareggi in campionato: 10 a 10 all’andata a Savona, 10 a 10 al ritorno a Napoli. Risultati che avvalorano l’impresa odierna della Rari Nantes.

Fin dalle prime battute la partita prende una piega favorevole agli ospiti. Nei primi minuti di gioco una doppietta di Rizzo e i centri di Damonte e Deserti stordiscono i napoletani e ammutoliscono i circa seicento spettatori presenti. L’Acquachiara non sa reagire e Rizzo, in avvio di secondo tempo, colpisce ancora due volte, la seconda delle quali su rigore. Un parziale micidiale.

Forte di 6 reti di vantaggio, la squadra savonese si concede una pausa, pagando gli sforzi profusi nei primi minuti di gioco. Di Costanzo e Danilovic sbloccano il tabellino dei locali, mentre Edoardo Colombo finisce già la sua partita per raggiunto limite di falli. Un’altra rete di Di Costanzo permette ai locali di aggiudicarsi la seconda frazione di gioco.

La squadra condotta da Franco Porzio insiste e in avvio di terza frazione si riporta sul -2 con un gol di Perez. Ci pensa Jacopo Colombo ad interrompere il break avversario, segnando la rete del 4-7, risultato con il quale si chiude la terza parte di gara. Una frazione nella quale Pisano perde anche Michelotti, Fulcheris e Jacopo Colombo, tutti per tre falli, restando con soli nove giocatori a disposizione.

Nell’ultimo quarto si vive un botta e risposta, con l’Acquachiara che prova a ridurre il passivo e il Savona che riesce a conservare il prezioso vantaggio. Rizzo ha a disposizione altri due tiri dai cinque metri e li realizza entrambi; per i locali vanno a segno Perez e Di Costanzo. La terza rete di Perez riavvicina le due squadre: 7 a 9.

Con gli uomini contati la Blu Shelf Carisa sembra non averne più e Petkovic trafigge Antona, portando i suoi ad un solo gol di distanza dai savonesi. A scongiurare la clamorosa rimonta dei padroni di casa è il settimo sigillo personale di Rizzo, incontenibile.

A raccontare al meglio il valore della vittoria odierna, i numeri dei falli gravi fischiati dalla coppia arbitrale. L’Acquachiara ha avuto a disposizione 19 azioni con l’uomo in più, un’enormità, e la difesa biancorossa è capitolata solamente 6 volte. Per i savonesi 7 superiorità di cui solamente una andata a buon fine, più i tre rigori segnati.

La partita di ritorno si giocherà sabato 27 aprile con inizio alle ore 19 nella piscina Zanelli di corso Colombo. Per favorire l’afflusso del pubblico, la Rari Nantes Savona ha deciso di abbassare a 5 euro il prezzo del biglietto d’ingresso in occasione di tutte le partite dei playoff. Ingresso gratuito per gli under 14.

Non è prevista la terza partita eventuale e in caso di parità di punti e differenza reti al termine della seconda sfida, si procederà con tempi supplementari ed eventualmente con i tiri di rigore. Alla luce dei precedenti e di quanto accaduto questa sera, si preannuncia un confronto teso, appassionante ed incerto. La Rari Nantes potrà gestire le 2 preziose reti di vantaggio, anche se, chiaramente, gli avversari non saranno da prendere sottogamba, per non rischiare un ribaltone.

“Sarà una partita tutta da giocare, afferma l’allenatore savonese Andrea Pisano –. Questa sera abbiamo fatto una grande prestazione difensiva, visto il problema di gestione dei falli. Sabato sarà una partita apertissima e, ripeto, tutta da giocare”.

Il penultimo atto del campionato scatterà sabato 4 maggio; gara 2 martedì 7 maggio ed eventuale bella sabato 11 maggio. Chi la spunterà tra Savona e Acquachiara, con ogni probabilità, si troverà di fronte la Pro Recco che oggi ha passeggiato a Quartu Sant’Elena, rifilando alla Promogest un secco 19 a 7.

Il Brescia, sferrando l’allungo decisivo nell’ultimo tempo, ha dilagato sul Bogliasco; l’accoppiamento più incerto, quello tra Posillipo e Florentia, ha visto i napoletani aggiudicarsi il primo round per 8 a 6.

Il tabellino:
Carpisa Yamamay Acquachiara – Blu Shelf Carisa Savona 8 – 10
(Parziali: 0 – 4, 3 – 2, 1 – 1, 4 – 3)
Carpisa Yamamay Acquachiara: Kacic, Perez 3, Mattiello, Danilovic 1, Scotti Galletta, Petkovic 1, Gambarcorta, Ferrone, Saviano, Marcz, Di Costanzo 3, Sadovyy, Postiglione. All. Porzio.
Blu Shelf Carisa Savona: Antona, Alesiani, Damonte 1, Petrovic, Michelotti, Rizzo 7, M. Janovic, Fulcheris, G. Bianco, E. Colombo, J. Colombo 1, Deserti 1, Missiroli. All. Pisano.
Arbitri: Giovanni Lo Dico (Capaci) e Fabio Collantoni (Porto Santo Stefano). Delegato Fin: Filippo Rotunno (Napoli).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.