IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Neopatentato provoca incidente nella notte all’uscita della galleria della Caprazoppa foto

Finale Ligure. Un giovane neopatentato ha provocato nella notte un incidente in cui è rimasto ferito coinvolgendo altre due persone. Il fatto si è verificato intorno alle 2,40 all’uscita della galleria della Caprazoppa, sulla carreggiata che porta a Borgio. Il cozzo è avvenuto tra una Volkswagen Lupo e una Peugeot 206 Sport Wagon.

Il ragazzo, Renzo P., loanese, ha perso il controllo della sua utilitaria e ha invaso la corsia opposta scontrandosi frontalmente con la Peugeot sulla quale viaggiavano padre Daniela R. e figlia Cristina, rispettivamente di 52 e 18 anni, di Castelvecchio di Rocca Barbena. Sul posto è giunta la polizia stradale insieme a vigili del fuoco e soccorritori della Croce Bianca.

I due e il giovane, tra poco diciannovenne, sono stati trasportati all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure per essere medicati. L’Aurelia è rimasta chiusa al traffico per circa un’ora (foto di Marco Blasi) per consentire la rimozione dei veicoli incidentati e i rilievi della polizia, che ha ritirato la patente al ragazzo per la guida contro mano. Renzo P. si trova così azzerati i punti della patente e 318 euro di multa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da NoNickNoName

    gli incidenti son sempre successi…il problema è che una volta sfasciavi l’auto e prima che te ne potessi permettere un’ altra giravi per del bello in bici o motoretta e se avevi ardori da pilota li sbollivi…ora sfasci un auto e subito eccotene pronta un’altra.

  2. Scritto da Antonio.sv

    Queste cose sono sempre successe, anche quando eravamo giovani noi e il momento del belinone lo abbiamo avuto tutti, un mio amico è scomparso negli anni 80 per un incidente tipo questo, era un ragazzino.. Diciamo che ci vorrebbero più pattuglie in giro e magari i tutor anche su strade urbane, allora tutti sarebbero costretti ad andare piano.

  3. folgore
    Scritto da folgore

    Ragazzi concordo su chi dice che prima di dar dell’ubriaco a qualcuno occorre esserne certi, di sicuro vista l’entità dello schianto e la posizione alticcio o no quel ragazzo stava correndo come un dannato!
    Non basta la limitazione della cilindrata occorre una scatola nera come per i camion anche sulle macchine e su quelle guidate da neopatentati anche il blocco della centralina che non faccia superare gli 80-90km/h.

  4. Scritto da Giuliano Bernat

    Mi pare che nell’articolo non ci siano accenni al tasso alcolico quindi prima di affermare come dogma che il ragazzo era alticcio forse bisognerebbe aspettare altri particolari.Magari ha ceduto al sonno e in questo caso gli direi di rincasare un pò prima,altrimenti sembriamo solo quelli che sparano sentenze.Sul fatto che tanti (giovanissimi e non) alzino il gomito volentieri credo invece che ci sia poco da aggiungere.E’ un problema anche questo,e se tanti giovani dovessero avere ad esempio certi cosiddetti ” vecchi ” allora sono del gatto…

  5. simo.bru
    Scritto da simo.bru

    Prima di lanciare giudizi bisognerebbe solo appurare se erano ubriachi come dite…… non è giusto giudicare senza sapere!!