IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mostra i genitali ad una ciclista sulla passeggiata di Varazze: 70enne condannato

Più informazioni su

Varazze. Stava pedalando in sella alla sua bici sulla passeggiata di Varazze quando si è ritrovata ad assistere ad uno spettacolo davvero poco gradevole. Un settantenne, L.N., al passaggio della ciclista, una signora che trasportava sul seggiolino anche una bambina, ha infatti mostrato i genitali ed iniziato a toccarsi. La donna, incredibilmente sorpresa per quello che stava succedendo, si è fermata poco più avanti e ha constatato che l’anziano stava continuando imperterrito a masturbarsi.

A quel punto ha chiesto l’intervento della polizia municipale che ha identificato L.N. nei confronti del quale è scattata una denuncia per atti osceni in luogo pubblico. L’uomo per quell’episodio, accaduto il 27 settembre del 2010, è poi stato colpito da un decreto penale di condanna al quale ha presentato opposizione. L’anziano infatti si è sempre difeso spiegando di essere stato vittima di un malinteso: la tesi difensiva è che non voleva affatto mostrare i genitali, ma semplicemente si stava sistemando il costume. Una versione che evidentemente non ha convinto il giudice: L.N. è stato condannato a 4 mesi di reclusione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    “è stato condannato a 4 mesi di reclusione.”
    .
    La condanna evidentemente non sara’ operativa …..
    .
    Un tempo per reati relativamente piccoli si usava la gogna …. rapida ed efficace …
    Oggi si afferma che la pena non deve essere tortura ma redenzione ….
    e per questo si “fa’ finta” di mettere in carceri “piuttosto brutte” i “rei”.
    .
    Se la pena venisse applicata …. finiremmo come collettivita’ a sprecare un sacco di quattrini … senza ottenere nulla …. ne vendetta … ne redenzione.
    .
    E se si condannasse il “reo” ad una espiazione della pena in una crociera di quattro mesi?
    alternativa al carcere … ma a sue spese ….
    non puo’ lasciare la stanzetta affidata …. se non per qualche ora “l’ora d’aria”
    puo’ leggere o quardare la TV … ma solo argomenti in grado di correggere il suo comportamento ….
    .
    (Intanto per quattro mesi lo si toglie dalla libera circolazione ……. e senza spendere quattrini pubblici si fa’ circolare denaro “privato” in grado di migliorare l’economia generale… poi si vedra’ …. magari l’operazione si potrebbe risolvere anche con una forma di “pena alternativa” a discrezione del giudice …. in grado forse … di redimere il “reo”).

  2. quovadisdomine
    Scritto da quovadisdomine

    Strano che non abbiano affermato che si stesse sistemando il costume e che fosse affetto dal morbo di Parkinson …