IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, decoro e rifiuti in passeggiata: interpellanza di Franco e Tassara foto

Più informazioni su

Loano. E’ in arrivo una nuova interpellanza da parte dei consiglieri loanesi del Gruppo Misto: questa volta sono il decoro, la sicurezza ed il conferimento dei rifiuti ad essere oggetto di discussione da parte di Roberto Franco e Giulia Tassara che chiedono e propongono all’amministrazione maggiore attenzione su corso Roma e nel centro storico.

“Sono tante le segnalazioni che ci giungono da parte di cittadini, turisti e associazioni locali che riguardano soprattutto il Lungomare, quindi la nostra passerella. In primis chiediamo che venga effettivamente rispettato il divieto di transito, sulla passeggiata e nel centro storico, delle biciclette, che spesso creano situazioni di pericolo per l’incolumità dei passeggianti. E’ infatti prassi per molti percorrere in bicicletta la passeggiata, anche a velocità sostenuta. Ma se un divieto esiste è necessario attivarsi per farlo rispettare: ne va della credibilità della stessa amministrazione” sottolineano i due consiglieri.

“Inoltre – proseguono – segnaliamo l’urgente necessità di sistemare le ringhiere della passeggiata, il passamano le panchine sono rovinate e sciupate. L’intervento, seppur ormai intempestivo, è necessario per non sborsare maggior denaro per il loro completo ripristino. Le passerelle in legno della passeggiata invece, non sono solo deturpate, ma addirittura a tratti pericolose: sono presenti buche e travi alzate. In questo caso si va oltre il decoro. Detto ciò proponiamo anche una serie di interventi da attuare dettati dal decoro, dall’estetica e dal buon gusto, tanto cari all’amministrazione solo in determinati sermoni. I vari depositi per la raccolta dei rifiuti, posizionati sul lungo mare, creano non poche problematiche igieniche che si acutizzano durante il periodo estivo: oltre ad essere esteticamente inadeguate per un paese turistico emanano sgradevoli esalazioni maleodoranti soprattutto nel momento in cui la capacità di raccolta non soddisfa l’esigenza”.

“Chiediamo infatti che durante l’estate non si verifichino più episodi di cassonetti strapieni tra la gente in passeggiata. E’ necessario che il Comune metta in discussione le tempistiche e le modalità di conferimento dei rifiuti, incontrando i commercianti, i Bagni marini e la Servizi Ambientali per trovare, condividere e concertare una soluzione compatibile alle necessità, per il bene della città e per il rispetto di cittadini e turisti che vivono o frequentano queste zone. In aggiunta chiediamo una soluzione estetica proponendo una migliore mimetizzazione dei cassonetti o tra il verde pubblico o utilizzando strutture di copertura magari in legno. Infine chiediamo il rispetto del libero accesso alla battigia anche in orari serali ed invitiamo ad un maggior generale controllo del sistema di irrigazione delle aiuole, che spesso comporta abbondanti sprechi e fuoriuscite di acqua sulla strada.
In conclusione speriamo che l’Amministrazione ascolti le nostre esortazioni e si adoperi subito per la risoluzione di queste problematiche entro l’inizio dell’estate per non farsi cogliere impreparata” concludono Franco e Tassara.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.