IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La polizia postale al servizio del blog di Grillo? Il Coisp: “Uno scherzo serio”

Circolare ministeriale nr. 01/04. PES/2013 CE: in sostanza un documento che mette la polizia postale al servizio del blog di Beppe Grillo per dare la caccia ai “trolls”, ossia agli infiltrati, che secondo il leader del M5S disturbano il blog stesso. Non è un atto del Dipartimento di Pubblica Sicurezza, ma un pesce d’aprile, uno scherzo divulgato dal Coisp, sindacato di polizia, che però prende spunto per rilanciare i temi della sicurezza e delle condizioni di lavoro degli agenti.

“Pur trattandosi di un pesce d’aprile, non è certo impossibile che una simile circolare non venga realmente emanata in un futuro quanto mai vicino – commentano dalla segreteria nazionale del Coisp – I vari governi che si sono ultimamente succeduti si sono distinti nel saper porre in essere provvedimenti che hanno sempre più limitato l’efficacia e l’efficienza dell’apparato sicurezza, con ciò dimostrandosi totalmente lontani dalle esigenze dei cittadini di vedersi garantita quella Sicurezza di cui avrebbero diritto”.

“Sempre meno pattuglie su strada, sempre meno uomini ad investigare, sempre minori strumenti per combattere le varie forme di criminalità. Il risultato sarà che prima o poi avremo una sicurezza solo per pochi privilegiati, tra cui ovviamente i nostri governanti. I cittadini normali dovranno allora imparare a difendersi da soli perché noi, non certo per mancanza di volontà, non saremo nelle condizioni di farlo più!” aggiunge il sindacato.

“L’auspicio è pertanto che i partiti politici facciano un serio ripensamento sulla deleteria politica relativa alla Sicurezza del Paese che da anni stanno attuando, restituendo ai cittadini tutti un diritto che è garantito loro dalla Costituzione. Già, l’auspicio è che si ponga fine a tale ignobile ‘scherzo’ del gioco al ribasso per quanto riguarda la politica sulla Sicurezza, che sta già danneggiando i poliziotti ma che arriverà a far ancora più danni ai cittadini italiani” conclude il Coisp.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da smile

    Beh, in compenso ci sono un sacco di pattuglie della stradale e vigili urbani a fare verbali a iosa solo per riempire le casse delle rispettive pa. Poi pero mancano i vigili del fuoco. Certo, loro non fanno cassa e in quest’ottica servono meno.