IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Incarico a Filse per depurazione nel ponente savonese: sì dalla giunta regionale

Regione. Dopo l’incontro chiarificatore che si è svolto ieri in Regione sull’ATO, alla presenza dei sindaci, via libera dalla giunta regionale alla convenzione con Filse per lo studio sul nuovo assetto della depurazione per il ponente savonese.

La Regione ha infatti affidato a Filse l’incarico di verificare la fattibilità e sostenibilità sul collegamento di Andora, Testico e Stellanello con il depuratore di Imperia, collegando invece il resto del comprensorio albenganese con l’impianto consortile di Borghetto della Servizi Ambientali.

A Filse spetterà il compito di verificare anche le conseguenze economiche del nuovo assetto, con particolare riferimento all’aggiornamento delle tariffe per il relativo Piano d’Ambito, analizzando i costi che saranno necessari per gli interventi di collegamento. La delibera è stata illustrata dall’assessore all’ambiente Renata Briano, con l’obiettivo di definire gli atti amministrativi nel più breve tempo possibile, con il rischio dell’infrazione comunitaria che pende sul ponente savonese se la depurazione delle acque non sarà completamente operativa per il 2015.

Ma non solo: per l’ATO della Provincia savonese l’assessore ha ribadito la necessità di arrivare ad un gestore unico dei servizi idrici integrati, con le amministrazioni comunali che, nonostante qualche distinguo, stanno definendo questo percorso per unificare aspetti gestionali degli acquedotti e della depurazione delle acque.

Per l’andorese il prossimo passaggio sarà la convenzione tra le Province di Imperia e di Savona e l’individuazione del soggetto che farà la progettazione. Il Dipartimento Infrastrutture ha già elaborato un testo di convenzione con le Ferrovie (sia per Andora che per il Dianese) che è in corso di perfezionamento.

Per il depuratore di Borghetto sono già state realizzate parte delle opere necessarie al trasferimento dei reflui verso l’impianto di Borghetto Santo Spirito. Entro l’estate è prevista l’ultimazione delle opere di potenziamento e adeguamento delle stazioni di sollevamento e “colletta mento” tra il Santa Corona di Pietra Ligure e Loano, aggiudicate a maggio 2012 e consegnate a settembre 2012. È in corso di progettazione definitiva e esecutiva il completamento del sistema per l’allacciamento dei comuni consorziati, fra cui Borgio Verezzi. Con l’incarico a Filse la Regione Liguria ha deciso di verificare l’eventuale potenziamento del depuratore di Borghetto Santo Spirito per assicurare una idonea risposta depurativa all’agglomerato di Albenga, in alternativa all’impianto di Villanova.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.