IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imu, per il secondo anno no dal Comune di Pontinvrea. Il sindaco Camiciottoli: “Il nostro esempio caduto nel vuoto”

Pontinvrea. In attesa delle decisioni del nuovo Esecutivo, il sindaco di Pontinvrea Matteo Camiciottoli si appresta, per il secondo anno, a non applicare l’Imu sulla prima casa ai suoi cittadini. Una decisione che l’amministrazione pontesina continua a ritenere di buona politica e soprattutto di buon senso.

“L’aggravarsi della crisi economica, che ormai non da più respiro alle famiglie italiane, impone agli amministratori uno scatto di reni per andare incontro alle sempre più pressanti problematiche che rendono difficile far quadrare il bilancio familiare. Purtroppo, il nostro esempio è caduto quasi completamente nel vuoto” dice il sindaco Matteo Camiciottoli.

Sul dibattito politico sull’abolizione dell’imposta: “Con il neo-Governo siamo al momento degli annunci che sembrano voler accontentare un po’ tutti, in un politichese che è degno della vecchia scuola da prima Repubblica. Infatti, si annuncia il taglio delle tasse per accontentare una parte politica, poi si promettono decisioni forti per incrementare il lavoro e per far fronte al caso “esodati” e così un’altra parte è contenta e infine si annunciano revisioni costituzionali così da mettere tranquillo il Presidente della Repubblica, ma poi il giorno dopo incominciano le smentite ed i passi indietro; oggi il Ministro per i rapporti con il Parlamento ha reso noto che l’Imu non verrà abolita ma solo sospesa…e si comincia con il solito balletto” aggiunge il primo cittadino di Pontinvrea.

“Noi non ci stiamo. Eravamo convinti già un anno fa che l’Imu sulla prima casa fosse incostituzionale, iniqua e vessatoria per le famiglie e ancor di più lo siamo oggi e siamo ancora più convinti che il buon esempio si debba dare dall’alto. Ci saremmo aspettati che invece di sospendere l’Imu per un mese si fosse proposto di sospendere i vitalizi a tutti i livelli e gli stipendi parlamentari, annunci come: un immediato provvedimento per un tetto, come accade in Svizzera, sugli stipendi dei manager pubblici e privati, un provvedimento d’urgenza sull’impignorabilità della prima casa, una possibile rateizzazione dei debiti contratti e richiesti da parte di Equitalia per le famiglie monoreddito o che non raggiungono i trentamila euro lordi annui. Ecco, ci saremmo aspettati una serie di annunci di buon senso per il bene delle famiglie e non per tenere insieme la maggioranza. Quindi, oggi come ieri, diremo No all’Imu sulla prima casa” conclude Camiciottoli. Per martedì sera sarà portata all’esame del Consiglio comunale la delibera sulla esenterà i cittadini di Pontinvrea dal pagamento della tassa sulla casa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.