IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Hockey in line, Skating battuto di misura: l’avventura dei nerofucsia finisce nei quarti

Savona. Si ferma ai quarti di finale l’avventura 2013 dello Skating Club Savona, sconfitto di misura in casa nella decisiva gara tre contro i milanesi Green Geckos. Dopo la prima esaltante vittoria le orche hanno dovuto arrendersi ai lombardi, rinforzatisi con elementi di spicco dell’A1 nazionale.

Bella ed emozionante la partita, ben giocata da entrambe le squadre, anche se i liguri dovevano rinunciare all’elemento migliore, lo “svedese volante” Orjan Ranes. Il primo tempo vede i gechi al 4° in vantaggio, ma poi Taraschi chiude la saracinesca ed Esposito si scatena segnando tre stupendi gol in sette minuti e portando lo score parziale sul 3 a 1.

Il secondo tempo vede subito gli ospiti in attacco per equilibrare l’incontro, ed infatti dopo pochi secondi accorciano le distanze. Ma a metà frazione Tassinari e la “star” milanese escono per cinque minuti per rissa. I padroni di casa ne approfittano segnando ben due volte con Monaco e Valerio “doc” Bermano, andando all’intervallo sul 5 a 2.

Nel terzo tempo i gechi spostano avanti il loro fuoriclasse, che inverte la tendenza, segnando tre reti a ripetizione al nuovo entrato Claudino Bermano, forse un poco freddo. A 8 minuti dalla fine sono ancora i lombardi in rete, andando sul 6 a 5 ed ipotecando la partita, con Monaco sanzionato per carica a due minuti dal termine. Nel finale i liguri arrembano la porta avversaria colpendo una traversa, ma non riuscendo a pareggiare.

I savonesi hanno schierato Taraschi, C. Bermano, Monaco, Esposito, Tassinari, Parodi, V. Bermano, Anthoine, Salzano.

Sul proprio blog www.grammudrentu.it, il capitano Monaco chiude con un ringraziamento: “Ora il campionato procede con semifinali e finali – scrive – ed io a questo punto vorrei ringraziare chi sta dietro l’organizzazione delle partite: i cronometristi Odetto’s, il presidente Renzo, i medici di squadra, la stupenda segretaria (per inciso è anche mia moglie…), l’arbitro ex atleta dello Skating, tutti i tifosi, i gestori dell’impianto di via Brilla e, dulcis in fundo, tutti gli splendidi atleti e miei compagni di squadra che rendono possibile ogni anno la magia del campionato sobbarcandosi tutte le spese di attrezzature, affitto pista e trasferte. Grazie a tutti e ci vediamo sempre qui l’anno prossimo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.