IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giustenice, il sindaco Rozzi: “Istituire il presidio di polizia interno al Santa Corona”

Giustenice. Un presidio di polizia interno all’ospedale Santa Corona, che alleggerisca l’impegno già elevato dei carabinieri sul territorio, oggi chiamati a “intervenire” anche nel perimetro del nosocomio. Lo chiede il sindaco di Giustenice, Ivano Rozzi.

Spiega Rozzi: “Come sindaco di un piccolo comune della Val Maremola sottolineo il grande impegno che i Carabinieri attuano per contrastare i fenomeni delittuosi che avvengono sul territorio, dove i furti nelle abitazioni e non solo , stanno minando la percezione di sicurezza dei cittadini, conquistata con grande impegno negli anni pregressi”.

“Ma proprio perché sindaco – osserva – non posso fare a meno di segnalare come la loro attività sul territorio nonostante tutto, sia venuta nel tempo notevolmente limitata e oppressa . A voler ben vedere, in larga misura ridotta , anche a causa delle funzioni assunte dalla stazione di Pietra Ligure per tutta quella serie di servizi che si richiedono ad un presidio di polizia interno ad un grande ospedale come tale è: il Santa Corona di Pietra Ligure”.

“Da tempo immemore ci si è barcamenati con quella o quell’altra soluzione, anche tentando con i vigili urbani. Ma è ovvio che il ruolo richiede alta specializzazione del personale , quasi una mansione specifica che riguarda il settore sanitario e quindi non solo quello della sicurezza di reparto in generale,o addirittura di quella sulla viabilità , quindi ci vuole ben altro – afferma Rozzi – Ed allora è giusto anche adottare i grandi accordi e i protocolli di legalità , su cui tutti ci stiamo adoperando, che fanno certamente bene al territorio , ma bisogna anche urgentemente agire in quello che da subito si può fare , si deve fare, o aumentare l’organico nella stazione o istituire il punto di P.S. interno al Santa Corona.

“I nostri carabinieri che hanno un grande territorio da vigilare lasciamoli per questi compiti – conclude il sindaco di Giustenice – Mi farò promotore nei prossimi giorni di elaborare un ordine del giorno per il consiglio comunale , da fare assumere anche ai colleghi di altri Comuni, per sensibilizzare sua Eccellenza il Prefetto, i Corpi di Polizia , gli Enti Politici affinché si possa partire da subito con una soluzione che regga “.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. IronMan
    Scritto da IronMan

    @piliego, chiudiamo i rubinetti, vah . . . ah ah ah

  2. Scritto da El Rey del Mundo

    Fallo tu il Sindaco se ne sei capace invece di polemizzare su tutti e tutto. Mettiti la fascia tricolore intorno al petto e poi dirigici. Ti vedo bene a pulire le canne dei fucili militari uno a uno con lo scovolino; o ancora meglio a pulire i cessi delle caserme; questo è il tuo futuro nella @folgore.

  3. IronMan
    Scritto da IronMan

    @piliego . . . le forze dell’ordine vengono anche impiegate sugli spalti degli stadi per fermare chi tira rubinetti in campo (qualche volta padre e figlio insieme) . . . !!

  4. pinco
    Scritto da pinco

    Francesco Piliego@ il tuo post è condivisibile.
    Non è chiaro chi intendi per” ..il Pubblico Ufficiale potrebbe anche ricevere le denunce per i portafogli rubati negli armadietti e basta”.
    Infatti le guardie particolari giurate NON possono svolger equesto compito NON essendo Pubblici Ufficiali ma incaricati di Pubblico Servizio (e mi pare già abbastanza …) e tra le mansioni alle quali possono attendere NON vi sono e non vi possono essere compiti di tutela a sicurezza delle persone, ma solo custodia delle cose mobili e immbili. Quindi le GPG potrebbero essere utilizzate per compiti di vigilanza e segnalazione alle F.d.O., oltre ovviamente a tutte le prerogative che peraltro ha qualsiasio privato cittadino, in termini di intervento per reati perseguibili d’ufficio e in flagranza di reato. Chi le utilizza per altri compiti contravviene la Legge e nella fattispecie il T.U.L.P.S. che regolamenta l’ambito di attività delle G.P.G.-
    Senza nulla togliere alle GPG e al lavoro che svolgono ma tanto per essere precisi…
    Resto dell’idea che il l’Agente di Polizia Municipale cosiddetto “di quartiere” sia la soluzione migliore, anche per moltissimi altri aspetti, legati alla sicurezza della città intera.
    In questo caso la zona di competenza che potrebbe essere quella dalla stazione FFSS o anche dal Rio Ranzi sino ai confini di Loano, mi parrebbe un opportunità da considerare, oltre che per l’Ospedale anche per la città.
    I compiti che potrebbe svolgere un tale istituto sono tantissimi e tutti legati alla cittadinanza. Inoltre si realizzerebbe una favorevole cinndizione “fiduciale” tra la popolazione del quartiere/zona e la P.M. e quindi il COmune, generando un rapprto basato più sulle occasioni “preventive” e di “collaborazione” tra cittadino e Istituzione che su quelle “repressive”.
    Ovvio che debbano essere abbandonate improduttive e balzane idee come quella di far far ealla PM le indagini sulla rumenta per veder echi fa la differenziata e chi no o chi contravviene gli importantissimi criteri del sacrissimo regolamento della raccolta della nettezza urbana, a vantaggio di un “apertura alla popolazione che la P.M. è certamente in grado di poter gestire sia per competenza, tatto e sensibilità che per professionalità.
    Appartengono alle F.D.O. e rispetto a Polizia e Carabinieri hanno il vantaggio di essere profondamente radicati sul territorio di loro competenza.
    L’importante è non sottovalutare i loro compiti nè confondere i ruoli tra le varie F.D.O. e ricordarsi che volenti o nolenti, rappresentano l’immagine del Comune verso i cittadini, i QUALI pagano le tasse e l’amministrazione ha tutto l’interesse a chè siano utilizzati in questo modo.
    Sono daccordo con Ciribì e credo che valga la pena pensarci ( all’Agente di PM di quartiere).

  5. francesco piliego
    Scritto da francesco piliego

    Mi permetto di specificare per chi insinua che le FF.OO all’interno dell’Ospedale servano per la sicurezza dell’ospedale che i presidi delle FF.OO all’interno dei nosocomi non servono SOLO per sedare gli animi di personaggi ubriachi in pronto soccorso, ma nello specifico servono per raccogliere informazioni relativamente a eventi delittuosi che si verificano e raggiungano di conseguenza il pronto soccorso. Certamente servono anche , ed è ovvio, per la sicurezza, ma ricordo che esistono protocolli stilati da altre aziende ospedaliere che incaricano le guardie giurate di vigilare internamente agli ospedali. A quel punto la differenza sarebbbe solo che un Pubblico Ufficiale potrebbe anche ricevere le denunce per i portafogli rubati negli armadietti e basta. Preoccupiamoci di come mai di notte vi sia una Stazione de CC ogni tre paesi o una pattuglia della Stradale da Carcare ad Andora…Sig. Sindaco, mi permetto, risolviamo questo problema, non facciamo campagna elettorale proponendo l’impossibile.