IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Frane a Rialto: situazione ancora critica, frazioni isolate foto

Più informazioni su

Rialto. Il dissesto del territorio nel Comune di Rialto continua ad essere preoccupante, soprattutto tra le frazioni di Vene e Berea. Dopo un sopralluogo, l’amministrazione ha deciso di chiudere via Berea, a causa delle voragini che si sono aperte sulla carreggiata, che porta alle frazioni di Berea e Costa. La situazione è particolarmente critica anche per il cedimento di via San Lorenzo che collega Rialto e Vene con Berea, con il traffico vietato ai mezzi superiori a 1,5 tonnellate, con il rischio, in caso di ulteriore pioggia, di completo isolamento delle due frazioni.

Il sindaco Silvio Casanova sottolinea la gravità della situazione. “Ormai – spiega – da due settimane è sospeso il servizio di trasporto pubblico e scuolabus che da Vene transita direttamente per Calice con relativo ulteriore disagio degli abitanti di Berea che oltre ad allungare il percorso di alcuni chilometri per andare al lavoro non possono usufruire dei mezzi pubblici”.

“Sempre a causa del maltempo sono stati interrotti i lavori di somma urgenza che prevedevano la raccolta di acque superficiali, lo sblocco di tombini otturati e la sistemazione di tratti di cunette che le piogge hanno rovinato – aggiunge il primo cittadino – Abbiamo provveduto a trasmettere le schede per una prima segnalazione dei danni alla Regione Liguria settore Protezione Civile ma la situazione in continua evoluzione non permette di fare un bilancio definitivo dei danni”.

“Queste frane si aggiungono alla frana di piazza Calvi che minaccia direttamente il centro abitato, con il progetto definitivo in attesa dell’iter autorizzativo per la messa in sicurezza del versante del rio Canterana anche grazie al contributo della Regione Liguria. Inoltre rimane sempre isolata la frazione Fugardi per frana lunga circa 35 metri che impedisce il collegamento fra la strada provinciale e la frazione ormai da marzo 2011” conclude il sindaco Casanova.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.