IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ex cantieri Baglietto di Varazze: nuovo incontro in Prefettura

Più informazioni su

Varazze. La soluzione per la paralisi degli ex cantieri Baglietto di Varazze è una delle priorità definite dal presidente regionale Burlando nel convegno “Felici di crescere”. Sarà al centro dell’assegnazione di “mini deleghe” che lo stesso governatore effettuerà venerdì in giunta, affidando compiti specifici anti-crisi agli assessori; è quindi presumibile che del caso varazzino se ne occuperà il titolare dello sviluppo economico nell’esecutivo regionale, Renzo Guccinelli.

Per oggi, invece, gli occhi sono puntati sull’incontro in Prefettura. Un nuovo confronto fra le parti, con il prefetto Gerardina Basilicata a far da garante, per sciogliere la matassa produttiva e occupazionale. Sul tavolo rimangono i punti abituali: il piazzale che il Comune assegnerà a Vitelli, la “zona rossa” esondabile, la concessione delle aree, le trattative complicate con il liquidatore Galantini. Ma soprattutto, per i sindacati, la riassunzione di 28 lavoratori.

Secondo la determina del Comune, il rilascio della concessione impegna Azimut-Benetti a riassumere tutti i lavoratori del cantiere. “Si sta giocando con la pelle di decine di famiglie ed è ora di dire basta – dicono i rappresentanti sindacali – L’assegnazione del piazzale alla Azimut prevede la riassunzione di tutti i lavoratori senza vincoli, cavilli, condizioni o altri trucchi. Il Comune deve bloccare l’assegnazione del piazzale fino a quando la Azimut negherà di voler adempiere a quanto scritto chiaramente nella determina”.

Gli stessi sindacati hanno avvertito che “i posti di lavoro non sono sacrificabili a fronte della promessa di 2 milioni di euro che il Comune riceverebbe da Azimut per opere pubbliche a seguito del rilascio della concessione”.

“Da troppo tempo i lavoratori vivono una drammatica incertezza. La priorità assoluta è salvare posti di lavoro e sito produttivo. Nessuno può continuare a giocare” ha scritto stamane su Facebook l’assessore Guccinelli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.