IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni, Buschiazzo: “La mia esperienza e passione per l’entroterra al servizio di Sassello”

Sassello. “Non sono di Sassello, è vero, sono di Pontinvrea, tuttavia la mia esperienza nella Comunità Montana e nelle questioni dell’entroterra mi fa sentire lo stesso molto radicato nella realtà sassellese”. Così spiega il candidato sindaco della lista civica “La Tramontana”, Daniele Buschiazzo.

buschiazzo

“Abbiamo quasi concluso il programma amministrativo con cui ci presenteremo davanti agli elettori. L’elemento di fondo che caratterizza il programma è che se si riesce ad offrire dei buoni servizi ai residenti è anche più facile promuovere turisticamente Sassello. Partire da chi vive tutto l’anno a Sassello, aiutarlo, per accogliere coloro che arrivano da fuori. Inoltre, è nostra intenzione valorizzare al meglio i nostri prodotti tipici, dall’amaretto ai funghi, attraverso marchi di prodotto in grado di promuovere la località sassellese”.

“Altro punto chiave il risparmio. Ad esempio, Sassello spende oltre 200 mila euro di illuminazione pubblica (su un bilancio di circa 3 milioni 900 mila euro). Facendo impianti pensati per ridurre i consumi e sfruttando le fonti di energia rinnovabile, si può risparmiare molto e liberare risorse che prima erano vincolate a questi eccessivi consumi”.

“Tra i punti programmatici prioritari per la comunità di Sassello abbiamo la questione della struttura ospedaliera di Sant’Antonio, che rappresenta una patrimonio dei sassellesi da valorizzare al meglio”.

“Un’altra questione importante riguarda l’Imu sulla prima casa: bisogna portarla al minimo, compatibilmente con le esigenze di bilancio”. “Infine, un terzo elemento riguarda la manutenzione ambientale. Esiste una legge del 2001 – precisamente l’articolo 15 decreto legislativo 18 maggio 2001, n. 228, “Orientamento e modernizzazione del settore agricolo” che permette di affidare direttamente agli imprenditori agricoli del luogo, tramite convenzione e in deroga alla normativa sugli appalti, i lavori di manutenzione ambientale per importi annuale non superiori a 50.000 euro, nel caso di imprenditori singoli, e a 300.000 euro, nel caso di imprenditori in forma associata. Il Comune di Sassello applica già questa legge sullo sgombero neve: proporremo che anche il Parco del Beigua, che ha interventi molto più ingenti nel campo della manutenzione ambientale, a Sassello, applichi la stessa legge e pratichi le convenzioni con gli imprenditori agricoli sassellesi. Abbiamo in casa risorse umane e lavorative notevoli e di qualità: non ha senso far fare lavori così importanti e delicati a chi arriva da fuori”.

In relazione proprio all’entroterra: “Auspico una sempre più stretta collaborazione tra i comuni montani, partendo intanto dalle convenzioni per i servizi associati che possono essere svolti sul territorio, ritengo che l’Unione dei Comuni sia ora un obiettivo più a medio-lungo termine” conclude Buschiazzo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.