IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni Alassio, Galtieri a Vaccarezza: “Dovrebbe ricordarsi il suo ruolo istituzionale, senza innescare conflitti politici”

Alassio. Angelo Galtieri, in corsa alle politiche alassine con la lista “Insieme X”, usa l’arma della diplomazia nel rivolgersi al presidente della Provincia e commissario del Pdl della città del Muretto, Angelo Vaccarezza, che, nei giorni scorsi, non ha risparmiato esplicite critiche ai rivali del “suo” candidato sindaco Enzo Canepa.

Dopo essere stato accusato di non volere il bene della città ma di essere spinto solo dalla voglia di governare, Galtieri prende carta e penna e scrive al “suo presidente” come definisce proprio Vaccarezza, ricordandogli quale sia il suo ruolo politico e il dovere di essere super partes.

“Mi permetto di parlarle da cittadino perché non posso e non voglio considerare il presidente della Provincia un mio competitore, perché non posso e non voglio credere che il candidato sindaco indicato dalla sua persona sia in realtà un candidato virtuale dietro cui oggi lei si cela, perché non posso e non voglio credere che due settimane dopo il suo commissariamento della locale sezione del PDL locale non sia possibile avere un interlocutore di Alassio tra tutti quei candidati che vogliono governare il paese ma che non riescono a governare una sezione di partito di modeste dimensioni” scrive Galtieri rivolgendosi direttamente al numero 1 di Palazzo Nervi.

“Lei, mio Presidente, è un uomo delle istituzioni ed occupa un ruolo che come ben sa che impone di volare alto ponendosi sopra le parti e non nelle parti – continua Galtieri – Lei, mio Presidente, deve rappresentare al suo meglio tutti i cittadini della provincia di Savona garantendo a tutti il suo impegno per migliorare la nostra qualità della vita e non certo l’innalzamento dei conflitti politici. Lei, mio Presidente, può e deve anche garantire al suo partito la sua disponibilità a trovare soluzioni a conflitti interni, ma fuori dalla sezione del partito lei deve tornare ad essere il mio Presidente”.

“Insomma, mio Presidente, mi permetta di invitarla ad occuparsi di quello per cui Lei si è candidato ed è stato eletto, lasciando le beghe di paese a quegli Alassini che ambiscono ad essere amministratori della loro Città senza tutoraggio esterno” conclude il candidato di “Insieme X”.

Intanto continuano le prove di alleanze politiche in vista delle amministrative di maggio, con un incontro che dovrebbe tenersi oggi tra lo stesso Galtieri e Piera Olivieri, a capo di “Progetto Alassio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.