IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni Alassio, Canepa mette d’accordo le varie anime del centro destra: “Voglio una città più vivibile e competitiva”

Alassio. Voci che si rincorrevano da qualche ora e che parlavano di una spaccatura interna al Pdl alassino, con alcuni in procinto di avvicinarsi alla lista capitanata da Angelo Galtieri, è stata smentita dalla riunione che si è tenuta ieri sera alla presenza del commissario Angelo Vaccarezza.

“Siamo tutti uniti attorno al nome di Enzo Canepa” chiarisce Rocco Invernizzi, ex assessore del Pdl, indicato da alcuni come “fuggitivo”. “Assolutamente no: il nostro candidato sindaco è apprezzato da tutti, c’erano solo dei punti da chiarire per ciò che concerneva il programma – precisa Invernizzi – In particolare abbiamo avuto rassicurazioni sul fatto che tutela del paesaggio, stop alla cementificazione selvaggia e decorio urbano saranno due punti cardine del programma”.

Programma che viene svelato a poco a poco dallo stesso Enzo Canepa: “Il tutto ruota attorno a una miglire qualità della vita per residenti e turisti – dice il candidato della lista che comprende varie anime del centro destra e membri della società civile – Grande attenzione per la pulizia della città, per la raccolta dei rifiuti a costi contenuti, e poi vogliamo riappropriarci del molo, chiuso da troppo tempo, e valorizzare anche le nostre frazioni”.

“Io non amo la ribalta né stare sotto la luce dei riflettori: la fiducia che mi è stata dimostrata e la convergenza sul mio nome, mi hanno stimolato e spinto a prendere questa via – continua Canepa – Sono una persona abituata a lavorare, e spero di lavorare bene per Alassio che, in questi anni, ha davvero patito molto. Lo dimostra anche il numero di persone appartenenti alla società civile che, pur non avendo esperienza politica, hanno deciso di scendere in campo per difendere una città che deve ripartire”.

“La mia non sarà una campagna denigratoria né verso gli ex sindaci né verso i miei concorrenti, che stimo molto – continua Canepa – Voglio solo che Alassio diventi più vivibile e più competitiva. La questione del mercato in centro? E’ una patata bollente su cui riflettere: sarei anche d’accordo su un’ubicazione più centrale, ma se non fosse di sabato e non in corso Europa. Vedremo. Ora pensiamo a vincere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da NoNickNoName

    concordo con alex e biagio murgia……si stanno vendendo veramente ridicoli!!!! o forse pensano che noi elettori abbiamo tutti l’anello al naso

  2. Scritto da Alex

    Beh comunque nel PDL ci deve essere un gran stratega.
    Praticamente hanno sempre sostenuto che non avrebbero dato il sostegno a Galtieri ed ora mattendo il povero Canepa nella mischia è come se lo sostenessero il Galtieri con tutta la forza possibile.
    Beh almeno forse stavolta ci sarà un vincitore netto..BRAVI!!!

  3. Scritto da Biagio MURGIA

    Mamma mia che tristezza sentire certa gente affermare certe cose…VERO ROCCO INVERNIZZI??? Ma tu dove eri nei trascorsi 10 anni??’ Non è forse vero che eri con la giunta MELGRATI, che non hai esitato a tradire alla prima favorevole occasione??? E che dire del signor ENZO CANEPA che una settimana prima di ufficializzare la sua candidatura a Sindaco di Alassio mi aveva detto che lui non era interessato ad entrare in alcuna lista perchè aveva troppi impegni con il suo lavoro??? Coerenza, franchezza e correttezza…Forse è per questo motivo che la mia esperienza politica è già al capolinea… Sarà forse perchè non mi piace prendere in giro gli altri e, di conseguenza non farmi prendere in giro????? Penso proprio che a stò giro non andrò nemmeno a votare.