IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni: a Rialto Casanova tenta il bis, ecco la lista

Rialto. E’ stata presentata questa mattina la lista “Uniti per Rialto” con Silvio Casanova che tenta il bis da primo cittadino del piccolo comune dell’entroterra finalese. I candidati alla carica di consigliere sono Michela Brunet, Maria Margherita Dassori, Valentina Doglio, Lorenzo Ultra, Cristian Mallarino, Ugo Sivori. La lista si compone di tre donne e tre uomini con Cristian Mallarino news entry rispetto alla squadra del primo mandato amministrativo.

“In questo periodo di crisi profonda i problemi delle nostre realtà sembrano non interessare a nessuno, i trasferimenti dello Stato diminuiscono ogni anno, Regione e Provincia con le scarse risorse a disposizione faticano a quadrare i bilanci, le Comunità Montane il primo anello di congiunzione con le nostre valli che svolgevano servizi essenziali nel nostro entroterra e avevano deleghe importanti in agricoltura sono state chiuse”.

“Riteniamo singolari i provvedimenti del Governo che con le motivazioni del taglio dei costi della politica ha azzerato gli assessori e ridotto il numero dei consiglieri comunali da 12 a 6 con l’unico risultato di diminuire il volontariato senza incidere minimamente sui costi”. “I nostri piccoli comuni presentano un livello di virtuosità elevatissimi e costi della politica irrisori, nel merito il Consiglio comunale di Rialto opera a costo zero in quanto i consiglieri non percepiscono rimborsi o gettone di presenza”.

“Nonostante questo abbiamo deciso di rimetterci in gioco convinti che questo momento di crisi e mancanza di risorse può trasformarsi in opportunità perché ci obbliga a cercare soluzioni alternative, a studiare meglio il nostro territorio. Nella passata legislatura nonostante le difficoltà abbiamo raggiunto alcuni risultati lusinghieri come il potenziamento del trasporto pubblico, che ha rivoluzionato completamente il servizio, con un aumento della percorrenza sulle nostre strade di circa 30.000 chilometri all’anno e il transito ad anello che copre le principali frazioni (Cheirano, Chiesa, Bianchi, Vene e Berea) Fino al 2009 il servizio si limitava a servire la parte bassa del paese con capolinea in piazza Calvi”.

“Il Contratto di Servizio stipulato dal 2009 con Tpl linea prevede il trasporto pubblico integrato con il trasporto scolastico che a nostro avviso garantisce un servizio in linea con le nostre esigenze” conclude l’attuale sindaco che parla di opere pubbliche realizzate per il paese pari a 815 mila euro, con altri interventi da finanziare pari a 236 mila euro, tra la cui la sistemazione e messa in sicurezza della frana di piazza Calvi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.